Grembiule sì o grembiule no?

grembiuleLa scuola sta per iniziare e per molti genitori si pone il dilemma: grembiule sì o grembiule no? Già da diversi anni fa, l’allora Ministro della Pubblica Istruzione Mariastella Gelmini, si disse favorevole nuovamente all’uso del grembiule, tanto è vero che si era molto discusso riguardo l’argomento, visto che stava per essere varato il decreto che prevedeva il ritorno del grembiule nelle scuole. Attualmente, non esiste alcun obbligo e ogni scuola ha la facoltà di decidere se far indossare il grembiule o meno compresa la scelta del colore. Detto questo,  l’argomento grembiule sì o grembiule no ha suscitato parecchie polemiche tra le famiglie favorevoli e quelle contrarie. Vediamo ora di scoprire quali sono i punti a favore e a discapito rispetto alla questione “divisa”.

Sostenitori del grembiule:

  • Praticità: è innanzitutto comodo e facile da lavare, si evitano le macchie derivanti dall’uso dei colori a cera, a olio, inchiostri e inoltre funge da barriera protettiva contro gli eventuali strappi dei tessuti degli abitini sottostanti indossati dal bambino, spesso anche costosi.
  • Il grembiule evita discriminazioni in campo sociale: tutti i bambini sono uguali al di là di un vestito più o meno caro che starebbe sotto al grembiule e quindi non visibile.
  • Fattore educativo: i bimbi che indossano il grembiule assumono un aspetto uniforme, ordinato, pulito ma sopratutto rigoroso dettato dalle buone regole, a scuola, di formazione ed educazione.

Sfavorevoli al grembiule:

  • Fattore economico: non tutte le famiglie possono permettersi di acquistare un grembiule, visto che ne occorre anche un altro come cambio. Il costo oscilla infatti tra i 10 euro fino ad un massimo di 20 euro. Per ovviare al problema di strappi e macchie, sempre le famiglie contrarie affermano che è sufficiente risparmiare sui capi di abbigliamento scegliendo abiti poco costosi.
  • Il grembiule, pare che nasconda la personalità e la creatività di ogni bambino. Troppo rigore nelle scuole, visto che si tratta di scolaretti e non di una truppa militare. L’uso del grembiule a scuola, ribadiscono quelli contro, non li rende comnuque uguali.

Detto questo, la scelta sta a voi. Potete preferire una scuola dove viene imposto il grembiule o un’altra che lascia libertà in materia ma ricordatevi sempre che l’abito non fa il monaco! Una scuola dovrebbe essere scelta in base alla qualità dell’insegnamento offerto e delle attività proposte ossia tutto quello che prevede il POF di Istituto: Piano di Offerta Formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto