Come scegliere l’asilo nido

scegliere-nidoPer scegliere l’asilo nido più adatto alle vostre esigenze e principalmente a quelle  del vostro piccolo, è necessario essere scrupolosi e valutare al meglio sia la struttura presa in considerazione sia il personale che lavora al suo interno. A tale proposito vediamo insieme come scegliere l’asilo nido a misura di vostro figlio.

  • La prima cosa più importante è cercare di conoscere o di trovare informazioni riguardo gli educatori e al loro grado di professionalità e preparazione, perché saranno loro a seguire i vostri bimbi all’interno dell’asilo nido che si intende scegliere. In tal caso è fondamentale rivolgersi a mamme che hanno già inserito i loro figli all’interno della struttura ma dovete far attenzione perché, a volte, noi mamme abbiamo visioni diverse riguardo alla pulizia, al cibo, agli orari… Così, sarebbe meglio sentire i pareri di quelle mamme che sentiamo “più vicine” al nostro modo di intendere le cose per non essere consigliate da madri molto diverse dal nostro modo di pensare.
  • Oltre al loro grado di preparazione è importante il lato umano, questo perché i bambini hanno bisogno di tanto affetto e di molte attenzioni e in mancanza dei propri genitori, gli addetti preposti devono essere in grado di far sopperire tale mancanza. Nel periodo di prova potreste fare un rientro improvviso, senza avvertire, per cogliere sul fatto la situazione e vedere se l’atmosfera all’interno del nido vi sembra buona o tesa. Inoltre, potete tranquillamente chiedere un colloquio con la responsabile o con l’educatrice e vedere se sono disponibili al confronto o mostrano diffidenza. L’asilo dovrebbe anche organizzare delle riunioni almeno una volta ogni due o tre mesi per informare i genitori sull’andamento delle attività e su bisogni e casi particolari.
  • Fondamentale, inoltre, la pulizia, sia degli spazi interni che di quelli esterni, senza dimenticare i gradi di temperatura che devono essere adeguati in base al clima. Per quanto riguarda gli orari del dormire e del mangiare, occorre tenere conto che i bambini non sono tutti uguali e quindi le esigenze potrebbero variare in base all’individuo; per questo motivo è consigliabile una buona dose di flessibilità e soprattutto la presenza di spazi abbastanza grandi e separati da pareti in modo che chi vuole dormire lo possa fare in tutta tranquillità mentre chi volesse giocare lo può fare senza disturbare gli altri. Gli spazi divisi da pareti sono utili perché lo spazio gioco dovrebbe essere diviso da quello nanna così come da quello del pranzo anche in considerazione di motivi igienici. Locali dove in un luogo si passa dal gioco alla nanna non sono molto invitanti.
  • Se ci fosse la cucina interna sarebbe ancora meglio perché i pasti potrebbero essere preparati a seconda delle diverse esigenze e soprattutto sarebbero caldi e cotti a puntino piuttosto che portati da fuori. Inoltre, assicuratevi che la dieta seguita all’interno della struttura sia quella consigliata dalla ASL.
  • Uno spazio esterno come un cortiletto o un piccolo giardino è ideale perché i bimbi hanno voglia e bisogno di muoversi ma non sempre gli asili nido privati ne dispongono e se lo hanno, probabilmente il prezzo della retta si alza di parecchio rispetto alle strutture senza spazio esterno.

Durante il periodo di permanenza all’asilo nido, i bimbi dovrebbero seguire determinati programmi educativi, in modo da stimolare la loro creatività in attività che normalmente non farebbero da soli. Per questa serie di motivi si consiglia di non valutare l’asilo solo in base al fattore economico, ma tenendo in considerazione il personale che ci lavora e i punti sopra elencati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto