A Napoli li fanno così: la ricetta per gli spaghetti allo scoglio che non puoi perderti per il pranzo della domenica

È così che a Napoli fanno gli spaghetti allo scoglio: prova anche tu questa ricetta e porterai in tavola il mare e il sole. 

Se c’è una cosa che al sud non manca mai e in modo particolare nel capoluogo campano è la grandissima vastità di pesce che il mare offre ai suoi pescatori ogni giorno e che permetteranno di poter preparare una seria infinita di piatti della tradizione e non, dal gusto unico e inimitabile.

spaghetti allo scoglio
Ricetta per gli spaghetti allo scoglio- Mammastyle

Sarà proprio Napoli una tra le maggiori città da cui partiranno le migliore ricette a base di pesce che tutti noi conosciamo. La freschezza degli ingredienti e l’unione dei loro sapori, permetterà di realizzare tantissimi piatti uno più saporito degli altri. Uno fra questi ad esempio sono gli immancabile spaghetti con le vongole, che tutti noi abbiamo almeno mangiato una volta nella vita, ma lista è ancora lunghissima e non basterebbe di certo un solo articolo per poterle elencare tutte.

Preparati in questo modo gli spaghetti allo scoglio saranno incredibilmente saporiti

Quando si tratta di preparare dei piatti a base di pesce c’è davvero l’imbarazzo della scelta e non dovremo altro che prendere quello che più in quel momento ci aggrada e preparalo come facciamo di solito. Oggi però vogliamo mostrarvi la ricetta di un grande classico, un primo piatto che profuma proprio di mare e che si dovrebbe provare almeno una volta nella propria vita. Stiamo parlando degli spaghetti allo scoglio e ora vi sveleremo come li fanno a Napoli. Quello di cui avrete bisogno per circa 4 persone sarà:

  • 400 g di spaghetti
  • 500 g di cozze
  • 500 g di vongole
  • 400 g di gamberi
  • 800 g di calamari
  • Aglio
  • Olio
  • Prezzemolo
  • Peperoncini (facoltativo)
  • Sale
spaghetti allo scoglio
Spaghetti allo scoglio saporiti- Mammastyle

Prima di tutto dovrete procedere con la pulizia delle vongole, che dovranno essere spurgate per qualche ora in acqua e sale. Passate poi alle cozze, a cui dovrete rimuovere tutte le incrostazioni chiamate più comunemente ‘denti di cane’. Pulite poi i calamari e tagliateli a rondelle ed infine pulite anche i gamberi eliminando il carapace e quel filo nero. Una volta fatto questo possiamo procedere con la ricetta:

  1. Prendete una padella versate l’olio, lo spicchi d’aglio, il prezzemolo e il peperoncino e lasciate soffriggere pochi secondi, unite quindi le vongole, coprite con un coperchio e lasciatele aprire. Dopodiché toglietele dai gusci e filtrate il liquido ottenuto;
  2. Nella stessa padella pulita, mettete nuovamente olio, aglio, prezzemolo e peperoncino tutto tritato finemente e aggiungete i calamari tagliati a rondelle;
  3. Unite anche le cozze e alzate la fiamma per farle aprire;
  4. Aggiungete anche i gamberi e lasciate cuocere per una decina di minuti;
  5. Una volta pronti, togliete il pesce e lasciate il sughetto in padella;
  6. Nel frattempo mettete a cuocere la pasta e quando sarà quasi pronta scolatela conservandovi l’acqua di cottura;
  7. Unite gli spaghetti nel sughetto del pesce, aggiungete l’acqua delle vongole e mantecate, se necessario unite poca acqua di cottura;
  8. Quando gli spaghetti saranno ormai cotti, unite tutto il pesce e saltate.

I vostri spaghetti allo scoglio sono pronti per essere serviti e gustati.