Lo “scoglio” l’hai mai fatto al cartoccio? Non sai che ti perdi, lo assaggi e vai in estasi

Scommetto che non hai mai preparato le linguine allo scoglio cuocendole al cartoccio e non immagini nemmeno che cosa ti perdi. Ti svelo un trucchetto per preparare questo piatto in modo facile e velocissimo.

Quando si tratta di cucina italiana, le ricette sono così tante che sarebbe impossibile contarle. Ce ne sono alcune difficili da preparare e molto particolari ed elaborate, ed altre invece semplici, ma anche gustose ed irresistibili.

scoglio al cartoccio
Prova le linguine allo scoglio cotte al cartoccio e scoprirai una vera golosità irresistibile – Credits: Adobe Stock

Le linguine allo scoglio sono un classico della nostra tradizione. Non solo sono buonissime, ma si cucinano in poche mosse e in pochi minuti. Scommetto però che non hai mai sentito parlare della versione al cartoccio. Consiste in una cottura semplice in forno, ma allo stesso tempo dona un sapore extra al tuo piatto. Non puoi non provare questa fantastica ricetta, è perfetta dia per stupire la tua famiglia che i tuoi ospiti, farai un figurone. Prima di passare alla cottura al cartoccio, devo spiegarti quali ingredienti occorrono per preparare quattro porzioni di questo piatto così speciale:

  • 400 g di linguine.
  • 20 pomodorini.
  • 1/2 kg di cozze e 1/2 di vongole.
  • 300 g di gamberetti interi.
  • 2 calamari puliti.
  • 1 spicchio di aglio.
  • Sale e pepe nero in polvere q.b.
  • Peperoncino tritato q.b. (facoltativo).
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • 1 bicchiere di vino bianco secco.

Oggi le linguine allo scoglio le facciamo al cartoccio: una bellezza per gli occhi e una delizia per il palato

Realizzare questo piatto è semplicissimo, forse l’unica “pecca” è la preparazione del pesce. Infatti, prima di cominciare devi pulire le cozze, spurgare le vongole e pulire i calamari.

linguine allo scoglio
Non immagini nemmeno quanto sia squisito questo piatto – Credits: Adobe Stock

Una volta aver pulito e sciacquato bene tutto il pesce, non devi far altro che seguire questo piccolo procedimento:

  • Taglia i calamari a rondelle.
  • Lava i pomodorini e tagliali a spicchi.
  • Sbuccia lo spicchio di aglio.
  • Metti sul fuoco una pentola con abbondante acqua per cuocere la pasta e aggiungi un po’ di sale grosso.
  • Prendi una padella capiente e mettila sul fuoco. Scalda l’olio extravergine e rosola l’aglio fino a doratura, poi toglilo dalla padella.
  • Adesso, aggiungi prima i calamari, cuocili per qualche minuto e poi aggiungi i gamberetti. Salta tutto a fiamma moderata e cuoci per qualche minuto.
  • Poi aggiungi le cozze e le vongole e copri con un coperchio, alza la fiamma.
  • Dopo 3-4 minuti, alza il coperchio e sfuma con il vino bianco.
  • Aggiungi anche sale e pepe.
  • Quando il vino sarà sfumato, aggiungi i pomodorini e copri di nuovo.
  • Abbassa la fiamma e cuoci finché non si sarà formato un bel sughetto.
  • Mescola il pesce e sguscia i 3/4 delle cozze e delle vongole.
  • Cala la pasta, cuocila e scolala al dente.
  • Trasferisci la pasta nella padella, aggiungi il prezzemolo e mescola per bene.
  • Ritaglia 4 grandi fogli di carta da forno.
  • Metti al centro di ogni foglio una porzione di pasta.
  • Chiudi ogni foglio come se fosse una caramella.
  • Metti su una teglia.
  • Cuoci in forno preriscaldato a 180°C per 10-15 minuti.
  • Sforna e impiatta senza aprire i cartocci.

Buon appetito!