Se non vuoi la classica ‘zeppola’ di San Giuseppe puoi provare a sostituirla così

Sta per arrivare la festa del papà e noi oggi vi faremo creare un nuovo dolce. Non sarà la classica ‘zeppola’ di San Giuseppe: ecco di cosa parliamo.

Marzo ha con sè tante novità e festività. Abbiamo la festa della donna e la festa del papà, che ci terranno impegnate soprattutto in cucina con la creazione di tanti buoni dolci. Ma pensiamo un attimo alla festa del papà e al giorno di San Giuseppe. Per il nostro adorato papà ci sono tante idee carine e sfiziose, di cui abbiamo parlato in questo nostro precedente articolo Dai spazio alla fantasia: realizza per la festa del papà questi tenerissimi lavoretti e lo farai felicissimo.

zeppole
Oggi ti faremo preparare un dolce fantastico che ti farà dimenticare la solita ‘zeppola’ di San Giuseppe: ecco di cosa parliamo – Credits: Adobe Stock

Ma sappiamo bene che in Campania il dolce caratteristico di questa festa è la famosissima ‘zeppola’ di San Giuseppe. Noi oggi vogliamo proporvi una variante alternativa che ci permetterà di sostituirla con un dolce buonissimo e fantastico anche esteticamente. Vediamo insieme di cosa stiamo parlando.

Non sarà la classica ‘zeppola’: a San Giuseppe prepara questo dolce, il suo sapore ti sorprenderà!

Ciò che andrà a sostituire le nostre zeppole sono i bignè, classico dolce romano che viene fritto e preparato in pochissimo tempo. Avremo bisogno solo dei seguenti ingredienti e di un po’ di tempo a disposizione:

  1. 190 ml di acqua
  2. 120 gr di farina 00
  3. 10 gr di zucchero
  4. 70 gr di burro
  5. 3 uova
  6. 1 pizzico di sale

Per la crema pasticciera

  1. 400 ml di latte
  2. 30 gr di amido di mais
  3. 40 gr di zucchero
  4. 4 tuorli
  5. olio di semi di girasole
  6. zucchero a velo
bignè
I bignè saranno squisiti se li crei così i tuoi bambini non ne potranno più fare a meno: uno tirerà l’altro – Credits: Adobe Stock

Iniziamo con la preparazione della pasta choux. In un pentolino mettiamo acqua, sale e zucchero e aggiungiamo il burro. Portiamo il tutto a bollore e non appena il burro sarà completamente fuso, spegniamo e caliamo di colpo la farina. Iniziamo a mescolare con una frusta e portiamo di nuovo sul fuoco, fino a quando il composto non si sarà staccato dai bordi. Aspettiamo che il composto si raffreddi un po’ e incorporiamo pian piano le uova, una per volta. Continuiamo a mescolare.

Trasferiamo il composto in una sac a poche con la punta e formiamo dei ciuffetti, magari su un quadrato di carta da forno ciascuno. E friggiamoli uno per volta (avendo precedentemente preparato la pentola con l’olio bollente). Aspettiamo che cuociamo e tiriamoli fuori dall’olio, mettendoli su della carta assorbente e facendoli raffreddare.

Mentre aspettiamo che i nostri bignè si raffreddino, iniziamo a preparare la crema pasticciera. In una pentolina mettiamo i tuorli, lo zucchero e l’amido di mais ed iniziamo a mescolare. Da parte portiamo a bollore il latte e lo andiamo ad aggiungere pian piano al composto che avevamo preparato, girando energicamente fino a quando non si saà addensata la crema.

A questo punto, con la crema ormai fredda e la pasta choux altrettanto intiepidita, andiamo a riempire i nostri bignè come facevamo con le zeppole. Concludiamo con una spolverata di zucchero a velo ed il gioco è fatto.