E’ questo il passatempo perfetto per il tuo bambino: non ci hai mai pensato?

Tuo figlio è costretto in casa a causa del freddo? Niente panico: oggi ti mostriamo un passatempo perfetto per il tuo piccolo. Sarà entusiasmante farlo insieme.

L’educazione dei bambini, come ben sappiamo, è stato oggetto degli studi di Maria Montessori, la quale si è preoccupata di sapere cosa e come stimolare un bambino. Partendo dalla tenera età di 0 anni fino all’adolescenza. In questo modo ha ideato alcuni metodi di apprendimento che permettono ai bambini di acquisire maggiori conoscenze e padronanza di sè e del mondo esterno.

giochi
Questo è il passatempo perfetto per i tuoi bambini: devi fare così

LEGGI ANCHE >> Stasera guarda questi film con i tuoi bambini per una serata indimenticabile

Ciò che andremo a mostrarvi oggi è un magnifico passatempo che potremo fare insieme ai nostri bambini che, purtroppo sono costretti a casa a causa del freddo e del momento storico che viviamo. Vediamolo insieme.

LEGGI ANCHE >> Bambini ed educazione, conosci la disciplina dolce? Probabilmente ti svolterà la vita

Un passatempo bellissimo: ecco come Maria Montessori insegnava ai bambini

Il passatempo o meglio metodo Montessori che oggi andremo ad analizzare è il: travaso.

Questo è un ‘gioco’ molto importante per i bambini, da 0 a 5/6 anni e consiste nel travasare appunto del materiale da una parte all’altra. Questo può essere liquido o solido e la difficoltà cambia in base all’età del bambino.

Vediamo insieme che tipi di travaso abbiamo.

giochi
Col metodo Montessori il tuo bambino imparerà nuovi giochi educativi

LEGGI ANCHE >> I tuoi bambini fanno i capricci quando devono mangiare il pesce? Cucinalo in questo modo e sarà buonissimo

  • Primo travaso: legumi. Questi possono essere travasati da un contenitore ad un altro in diversi modi. Per esempio se i legumi sono grandi possono essere travasati con un bicchiere, se invece sono piccoli con un cucchiaio. Facendo ovviamente attenzione a non farli cadere nel momento in cui li passiamo da un luogo ad un altro.
  • Secondo: farina o riso. In questo caso, sarebbe preferibile utilizzare una brocca di plastica o metallo.
  • Terzo: con la spugna. Si prendono due ciotoline, una che contiene l’acqua e una vuota. Lo scopo è trasferire l’acqua da una ciotola all’altra, quindi il bambino dovrà assorbirla con una spugnetta e versarla nell’altra ciotola strizzando quest’ultima.