Come si fa la pastella? Non commettere più i soliti errori, ecco la ricetta per averla perfetta

Hai mai provato a fare una deliziosa pastella, ma con scarsi risultati? Ecco cosa devi fare per non commettere i soliti errori ed averla perfetta.

La pastella è forse tra i metodi culinari più difficili da realizzare. Non sempre è perfetta, non sempre ci riesce, capita infatti di ritrovarci con essa che si stacca dalla forchetta o si stacca dagli alimenti.

pastella
Crea la pastella perfetta e più buona di sempre: ti basta seguire questi consigli

LEGGI ANCHE >> Non vuoi cucinare il solito baccalà in pastella per questa sera? Preparalo in questo modo: i tuoi ospiti lo adoreranno

I metodi per creare una frittura ed un’impanatura perfetta sono numerosi, tra cui anche la pastella. Ma come fare per averne una davvero impeccabile? Basterà seguire questi semplici passaggi che vi indicheremo a breve e riuscirete a creare un capolavoro.

LEGGI ANCHE >> Che buone le verdure in pastella: questa versione delicata ti farà impazzire

Crea una perfetta pastella: ti basterà eseguire alla perfezione questi passaggi

Prima regola per una pastella perfetta: evitare grumi, restare attaccata alla forchetta. Se riusciamo ad ottenere questo siamo già a metà dell’opera. Molti quando preparano la pastella seguono la ricetta originale che prevede l’utilizzo di acqua frizzante e farina 00. Noi oggi invece vi mostreremo un modo alternativo per crearne una da paura, senza utilizzare la farina 00.

panatura
Diversa dal solito, ma buonissima: preparala così

LEGGI ANCHE >> Anelli di cipolla in pastella, li prepari così e non potrai mai più farne a meno: saranno uno tira l’altro

Il primo punto da dover prendere in considerazione è il liquido che andremo a mettere per creare la nostra impanatura: deve essere necessariamente freddo altrimenti potremmo avere problemi.

Una volta che ci siamo assicurati questo, procediamo con la creazione. Ci servirà:

  1. 100 ml di acqua frizzante
  2. 100 ml di vino bianco (frizzante)
  3. 100 gr di farina di mais

Iniziamo mettendo in una contenitore di vetro la farina e continuiamo aggiungendo il vino e l’acqua, freddi entrambi, un po’ alla volta. Mentre facciamo questo ricordiamoci di mescolare energicamente in modo da evitare la formazione di grumi e preparare una pastella che aderisca bene ai nostri cibi.

La farina è forse l’elemento più variabile della ricetta, infatti se non si preferisce quella di mais può essere utilizzata quella di ceci o di riso, in base ai propri gusti e alla croccantezza che desideriamo dare al cibo.