Che romantico il bacio sotto il vischio: scopri com’è nata questa bellissima tradizione, è incredibile

0
2
baciarsi sotto vischio
Quando scoprirai com'è nata questa tradizione vorrai riempire la casa di vischio a Natale!

Quante volte ci siamo commosse quando abbiamo visto in un film la scena di un bacio sotto il vischio? Penso di aver consumato un intero pacchetto di fazzolettini. Ti sei mai chiesta da dove nasce questa tradizione? 

Il bacio sotto il vischio è un grande classico del cinema. Nella maggior parte dei film romantici ambientati nel periodo natalizio si può assistere ad una scena così, ed è inutile negarlo: è troppo romantico!

baciarsi sotto vischio
Quando scoprirai com’è nata questa tradizione vorrai riempire la casa di vischio a Natale!

Leggi anche: Non è il vischio il portafortuna del Natale, ma questa meravigliosa pianta

La pianta di vischio è emiparassita ovvero vive nutrendosi della linfa delle piante che la ospitano crescendo sul loro tronco. Le sue bacche, di un rosso brillante ed intenso, e le sue foglie verdi sono perfette per decorare la casa, l’albero e fare bellissime ghirlande natalizie. Ma da dov’è nata la tradizione di baciarsi sotto al vischio? Te lo sei mai chiesta? È arrivato per te il momento di scoprirlo.

Bacio sotto il vischio: una tradizione piena d’amore e che ha radici antichissime

Finalmente scoprirai perché è nata questa usanza e chi l’ha tramandata fino ad oggi. La storia che leggerai ti commuoverà, ne sono sicurissima. Prima però ho qualcosa da dirti. Se vuoi mettere il vischio in casa sappi che le bacche sono velenose per l’uomo e per gli animali. In caso tu voglia tenerla e le bacche dovessero cadere raccoglile subito per evitare spiacevoli sorprese se hai bambini o animali in casa.

vischio usanza
Scopri com’è nata questa bellissima usanza e perché proprio il vischio!

Leggi anche: Sai perché dovresti sempre indossare qualcosa di rosso a Capodanno? Il motivo è davvero incredibile

Il “bacio sotto il vischio” nasce da una leggenda celtica. I Celti consideravano questa pianta come un simbolo divino di buon augurio e prosperità. La leggenda narra della dea Freya che era colei che proteggeva le persone innamorate. Aveva due figli, Balder e Loki. I due fratelli erano molo diversi, infatti Balder aveva un animo buono ed era molto amato dal suo popolo mentre Loki era tenebroso e gelosissimo della fama del fratello, così tanto da volerlo uccidere. La madre conosceva le intenzioni del figlio e, per proteggere Balder, chiese aiuto ai quattro elementi: Acqua, Aria, Fuoco e Terra. 

Leggi anche: Mamma, cos’è il Natale? Spiegarlo ai bambini è semplice se lo fai con questo metodo geniale

Ma la dea aveva dimenticato di chiedere l’aiuto del vischio che, di fatto, non faceva parte di nessuno degli elementi in quanto non ha radici, crescendo sugli alberi, ed appartenendo ad un luogo che non è né nel cielo e né sulla terra. Così Loki costruì un dardo utilizzando il vischio riuscendo ad uccidere il fratello. Tutto il mondo cadde in un profondo pianto insieme alla dea Freya le cui lacrime si posarono proprio sull’arma fatta di vischio divenendo bacche che riportarono in vita il figlio perduto. Da qual momento la dea, in segno di gratitudine per aver potuto riabbracciare suo figlio, dava un bacio a tutti coloro che passavano sotto il vischio ricevendo la grazia della divinità di poter vivere una vita in pace e piena d’amore.

Sono sicura che ora che sai da dove nasce la tradizione del bacio sotto il vischio guarderai quest’usanza in modo diverso e vorrai sicuramente portare avanti tutto l’amore trasmesso da questa splendida leggenda.