Raccogli le foglie secche e guarda qui cosa puoi farci: è una cosa geniale

L’autunno è una stagione magica. Le foglie si tingono di colori meravigliosi e cadono a terra creando dei bellissimi viali colorati. Se anche tu ami questa stagione non lasciarti sfuggire questo trucchetto. Raccogli le foglie secche e sta’ a vedere cosa ne facciamo: è geniale!

In autunno le foglie secche cadono dagli alberi che si spogliano delle loro chiome per poi rinnovarsi di vita in primavera.

foglie secche
Non gettare via le foglie secche: usale in questo modo geniale e risparmierai moltissimi soldi! (Foto di Rebekka D da Pixabay)

Leggi anche: Quello che puoi fare con una pigna è un qualcosa di meraviglioso: guarda qui che succede

Se hai un giardino o un terrazzo saprai che è molto importante rimuoverle in quando non lasciano respirare bene il terreno quando ce ne sono troppe posate a terra. Spazzarle e poi smaltirle può essere molto faticoso. Per questo oggi, ti insegno un trucchetto spettacolare per riciclare le foglie secche. Diventeranno delle alleate preziose in casa, saranno così utili che rimarrai davvero sorpresa. Scopriamo subito di cosa si tratta.

Non gettare via le foglie secche: guarda qui cosa puoi farci, è geniale!

Se hai un giardino, un cortile o un terrazzo oppure un luogo in cui poter andare a raccogliere le foglie secche sei davvero fortunata e ti spiego subito il perché.

come usare foglie secche
Quello che puoi fare con delle semplici foglie secche è un qualcosa di eccezionale. guarda qui! (Foto di PublicDomainPictures da Pixabay)

Leggi anche: Ne hai sicuramente tantissimi in casa e fino ad ora li hai sempre buttati, ma stasera ti mostro come riciclare i tappi di plastica!

Essendo un materiale organico è utilissimo per creare un compost fai-da-te per il benessere delle tue piante e del tuo orto. Non dovrai far altro che raccogliere le foglie secche ed unirle a scarti organici come scarti di frutta, foglie verdi, scarti di verdure, fondi del caffè e tutti gli altri scarti di cucina. L’importante è non utilizzare scarti di carne o pesce per non attirare gli animali. Prendi un bidoncino e foralo ai lati in modo tale che possa entrare l’aria per far attivare il processo di decomposizione. Altrimenti puoi acquistare una compostiera on-line e nei negozi di giardinaggio.

Leggi anche: Fermo, non buttare quella vecchia gruccia: utilizzala per Natale, non crederai ai tuoi occhi

Non dovrai far altro che alternare uno strato secco (foglie e rametti) con uno umido (scarti di cucina e foglie verdi). Copri il bidoncino con un telo traspirante in modo tale che il compost riesca a raggiungere una temperatura adatta e a non inumidirsi troppo. Ogni due settimane apri il contenitore e smuovi un po’ il compost. Noterai che a mano a mano che passano i giorni il volume diminuirà sempre di più. Nel giro di qualche mese il tuo compost fatto in casa sarà pronto per arricchire il terriccio delle tue piante con sostanze nutritive molto potenti e che gli permettano di crescere sane e forti. Se hai un giardino, puoi costruire una compostiera anche abbastanza capiente con delle semplici assi di legno ed aumentare il dosaggio degli ingredienti del nostro compost.

Se comincerai a creare il concime in casa non produrrai più molti rifiuti e potrai risparmiare moltissimo denaro per i fertilizzanti.