E’ pazzesco! Non hai mai usato così le mollette per il bucato: ti risolveranno tanti problemi

Quante mollette per il bucato possiedi in casa? Da oggi le utilizzerai anche in questo modo: ti risolveranno moltissimi problemi.

Con l’arrivo dell’estate tendiamo a sudare molto di più, a fare più docce e di conseguenza a lavare maggiormente il nostro bucato. Almeno una lavatrice al giorno nella nostra casa è d’obbligo, per non parlare poi del weekend in cui si accumulano tutti i vestiti della settimana che non abbiamo fatto in tempo a lavare e dobbiamo assolutamente gettarli in lavatrice.

mollette bucato
Riutilizza mollette bucato – Credits: Adobe Stock

Insomma, si voglia o no, la lavatrice sta sempre in funzione per qualsiasi motivo. Il bucato una volta lavato ovviamente va steso e il modo per stenderlo è utilizzare le mollette per il il bucato. Sai che però quest’ultime non hanno solo questa funzione? Scopriamo insieme cosa possiamo fare con quest’ultime creando qualcosa di davvero unico ed utile che ti lascerà a bocca aperta.

Con le mollette non ci stendi solo il bucato, ma crei qualcosa di veramente unico ed inimitabile: ecco di cosa parliamo

Quanti di noi hanno un bellissimo balcone o terrazzo su cui stendere il proprio bucato? Con questo caldo poi possiamo farne anche più di uno contemporaneamente e stenderlo insieme, tanto si asciugherà davvero in pochissimo tempo. Per stenderlo però abbiamo bisogno delle famosissime mollette. Queste si acquistano a pacchi interi a pochissimo prezzo nei supermercati. Possono essere di legno, di plastica, tinta unita o colorata a seconda del nostro gusto personale.

Sicuramente tutti ne abbiamo una grandissima quantità in casa, perchè o ne abbiamo persa qualcuna per la strada, o ci è caduta dal balcone, o si è rotta o semplicemente abbiamo troppi vestiti da stendere e poche mollette. Se alcune sono inutilizzate perchè magari hanno qualche piccolo difetto, possiamo sempre riutilizzarle in questi modi meravigliosi che stupiranno tutti.

mollette bucato
Utilizza così le mollette bucato – Credits: Adobe Stock

Il primo metodo, che tutti sicuramente conosciamo, è creare una casetta o dei semplicissimi lavoretti per i nostri bambini. In questo caso ci servono le mollette rotte, quelle divise a metà, della colla a caldo, i colori a tempera e tantissima fantasia. Possiamo divertirci con i nostri bambini a colorare quelle che saranno il tetto, con un colore rosso acceso, quelle che saranno la base con del marrone e così via; lasciarle asciugare ed infine incollarle, facendole asciugare per bene e creare la nostra meravigliosa casetta.

Ma i modi per riciclarle di certo non finiscono qui, perchè ve ne sono altri davvero meravigliosi. Tra questi sicuramente troviamo un appendi cravatte. Quante volte avete aperto l’armadio di vostro marito e avete trovato tutte le cravatte disordinate e spaiate? Ebbene d’ora in poi non sarà più così perchè avremo bisogno di un semplice pezzettino di legno, lungo e rettangolare su cui incollare le nostre mollette (possiamo, se vogliamo anche colorarle) con della colla a caldo e utilizzarle per appendete le nostre cravatte. La base di legno può essere incollata nell’anta dell’armadio o semplicemente appesa con una corda e un chiodo.