Pulire i gamberetti: così è davvero tutto più semplice, dovresti provare questo metodo

Non conosci ancora questo metodo per pulire i gamberetti, ma quando lo scoprirai verrà tutto più semplice: ecco come fare step by step!

Quando arriva l’estate bisogna far fronte al caldo con piatti leggeri e gustosi: le nostre tavole quindi vengono imbandite con pesci arrosto oppure al forno, classici filetti di spada, tonno oppure salmone alla griglia e ovviamente non possono mancare loro, i gamberi! Bianchi, delicati e sfiziosi, argentini, carnosi e gustosi, di Mazara del Vallo, autentici e preziosi. Insomma, tantissime varietà una più buona dell’altra.

pulire gamberetti
Pulisci i gamberi in questo modo e risparmierai un sacco di tempo prezioso!
Credits_pixabay

Tuttavia la loro facilità di cottura e preparazione entra in contrapposizione con la difficoltà nel pulirli: alcuni addirittura non riescono a staccare la coda e possono combinare un pasticcio, spappolando la loro carne che è già di per sé molto tenera. Come possiamo quindi pulire i gamberetti alla perfezione, ma soprattutto in meno di 1 minuto? Esiste un trucchetto semplicissimo e quando lo scoprirete rimarrete senza parole!

Come pulire i gamberetti da vero chef: eccoti un segreto che in pochissimi conoscono

Buoni quanto difficili da pulire: da sempre i gamberetti vengono gustati in estate e piacciono molto anche ai bambini. Sapevate che al ristorante possiamo mangiarli con le mani, mettendole nel piatto senza attirare occhi indiscreti o sgomenti? Sono gli unici alimenti, a parte il pane, che persino nei locali di lusso chiedono di essere mangiati ‘al naturale’! Certo è però che, se bisogna pulirli prima della cottura, il discorso cambia. Come possiamo effettuare l’operazione in modo semplice, veloce e sicuro?

pulire gamberetti
Se volete cuocere i gamberi in griglia, eliminate le zampe ed allentate il carapace con le mani: dopo la cottura saranno più facili da pulire e mangiare!
Credits_pixabay

Il gambero, rispetto a quanto si possa pensare, può essere pulito in meno di 1 minuto se si seguono alcuni trucchetti furbi ed efficaci: ad esempio il primo metodo vede l’uso esclusivo delle mani, che ovviamente dovranno essere protette da guanti in lattice. Esercitiamo una leggera pressione all’altezza della testa per poi eseguire un movimento netto e dritto verso l’esterno. Verrà via in pochissimi secondi. Non gettiamole perché potremo preparare gustosissimi risotti oppure bisque saporite! Dopo aver tirato via la testa, afferriamo il gambero dalla coda, contiamo dalla sua estremità le prime tre sezioni del carapace per poi pressare leggermente, come se stessimo strappando un foglio di carta.

Non ci resta che tirare la coda, il corpo del gambero sarà perfettamente pulito. Il secondo metodo invece vede l’uso di una semplice forchetta: rimuoviamo le zampe con le mani, allentiamo il carapace alla base per poi infilare una forchetta sul dorso. In un lampo verrà via lasciando super pulito il gamberetto! Non dimentichiamoci ovviamente di rimuovere il filamento centrale nero, ovvero lo stomaco. Per farlo basta tirare su un’estremità con uno stuzzicadenti e sfilarlo. Vedrete, sarà semplicissimo pulire i gamberetti da oggi in poi!