La tinta ha sporcato i vestiti? Niente panico, elimina le macchie in soli 2 minuti, metodo assicurato

Se la tinta per capelli ha sporcato i vestiti, non disperare e segui questo metodo: eliminerai le tracce e non rimarrà neppure un residuo sul tessuto!

Di questi tempi andare dal parrucchiere sembra un’impresa: vuoi per i tanti impegni lavorativi e familiari, vuoi perché bisogna risparmiare, ad oggi una piega ed un colore eseguiti da un professionista possono costare sino a 70 euro. Prezzo che in momenti di magra come quelli che stiamo vivendo può essere evitato coprendo la ricrescita in casa, con pochi euro.

tinta su vestiti
Ecco alcuni trucchetti geniali per eliminare le macchie di tinta dai vestiti!

Certo è però che la tinta fatta in casa potrebbe macchiare inesorabilmente i vestiti che indossiamo. Molti neppure ci fanno caso e la applicano mentre indossano i vestiti di lavoro o addirittura giacchette o camicette bianche. Ma cosa fare se la tinta ha macchiato i capi e ce ne siamo accorti troppo tardi? Eccovi 3 semplici rimedi in base al colore da smacchiare, vedrete quanta efficacia!

LEGGI ANCHE: Pelle grassa e oleosa? Niente panico, ho qui un metodo naturale, efficace e miracoloso

Contro le macchie di tinta sui vestiti puoi agire così: spariranno in pochi minuti!

Applicare la tinta sui capelli non è così facile come si possa pensare, bisogna stare molto attenti a non macchiare la pelle ed ovviamente anche i vestiti. Molti ricorrono a vecchie vestaglie o t-shirts logorate, per evitare problematiche aggiuntive, altri ancora invece si macchiano senza neppure rendersene conto, a danno ormai bello e fatto. Se però vi dicessimo che esistono dei metodi per eliminare le macchie di tinta in base al loro colore?

macchie tinta su vestiti
Un altro trucchetto per evitare di macchiare i vestiti è quello di rivestire colletti e polsini con pellicola per alimenti!

LEGGI ANCHE: La tinta ai capelli va subito via? Non succederà più se farai come ti dico

  • Tinta bionda o chiara: le tinte di gradazioni piuttosto chiare come il biondo, il biondo chiarissimo o il castano cenere sono le più facili da eliminare, poiché il pigmento risulta meno aggressivo. Potremo quindi agire sia sulla macchia fresca, sia su quella ormai vecchia. Nel primo caso rimuoviamo eventuali residui e facciamo cadere qualche goccia di succo di limone. Lasciamo agire per 10 minuti per poi strofinare con movimenti rotatori dall’esterno verso l’interno. La macchia verrà via senza problemi!
  • Tinte nere o castane: qui purtroppo ‘cadiamo’ già un po’ di più nella difficoltà poiché i pigmenti delle tinte scure tendono ad essere assorbiti con estrema facilità dei tessuti, ma non dobbiamo lasciarci abbattere. Creiamo un composto di bicarbonato ed acqua ossigenata ottenendo una crema fluida. Spargiamola sulla macchia dopo aver eliminato i residui e facciamo agire fin quando si seccherà. Rimuoviamo il superfluo ed eseguiamo un ammollo in acqua calda e bicarbonato. Le macchie saranno solo un lontano ricordo!

LEGGI ANCHE: Macchie di sudore sulle magliette? Non dovrai più preoccuparti con questo trucchetto magico

  • Tinta rossa: così come per i capelli, la tinta rossa è quella più difficile da eliminare, ma non è detta l’ultima parola. In questo caso l’unico ingrediente che potrà aiutarci è l’aceto di mele. Facciamone cadere in abbondanza sulla macchia lasciando agire per circa 15 minuti. Bisognerà poi produrre olio di gomito e strofinare fin quando sparirà. Ve lo anticipiamo, potremmo dover ricorrere a più applicazioni, ma infine il risultato ci soddisferà!