Si può spendere poco e si vive sereni! Il metodo che sta facendo innamorare il mondo intero

Spendere poco vivendo adeguatamente e felici non è un’utopia: nasce un metodo rivoluzionario e geniale, scoprilo con noi!

Il mondo in cui viviamo è ormai consolidato in una forte e fitta rete di connessioni, basta pensare a quanti passi da gigante ha fatto Internet, riuscendo ormai a garantire qualsiasi cosa di cui abbiamo bisogno: dal cibo all’elettronica, dal vestiario al faidate, dai libri ai prodotti di cosmetica è così via. Ormai non si ha più il bisogno di recarsi realmente in un negozio poiché tutto è garantito in qualsiasi fascia di prezzo.

spendere poco
Spendere poco vivendo sereni è possibile, ecco il metodo che hai sempre cercato

Il consumismo generato ad esempio dalle festività, facendo leva sull’emotività degli altri ricavandone un serio guadagno acceca sul reale andamento del nostro pianeta, ma non è tutto perduto. In Canada nasce un metodo rivoluzionario, geniale, basato sulla gentilezza e sulla disponibilità altrui per vivere sereni, appagati spendendo tra l’altro poco e nulla. Ma di cosa stiamo parlando nello specifico?

LEGGI ANCHE: Mutuo o affitto: cosa scegliere? Riflettici un secondo e non commettere questo grande errore

Spendere poco vivendo sereni non è un’utopia: ecco il metodo che sta spopolando sugli smartphone

Si scarica una semplice app sul telefono, si accede a diversi servizi offerti dalla comunità in modo totalmente gratuito e si vive bene: questo è quello che sta succedendo ormai dal 2013 in Canada, spostandosi in tutto il mondo. Con la presenza del Black Friday in cui si spendono innumerevoli cifre di soldi per accaparrarsi quanti più oggetti possibile che realmente poi non servono, in contrapposizione nasce Buy Nothing. Ma cos’è nello specifico?

spendere poco
Questo metodo è ampiamente diffuso in tutto il mondo

LEGGI ANCHE: Ti do 100 motivi per cui dovresti preparare questi golosi biscotti alla cannella: ti conquistano al 1° morso

Buy Nothing dall’inglese sta a significare ‘Comprare nulla‘ e fu Rebecca Rockefeller a idearne la visione nel lontano 2013 in Canada. Rispetto al Black Friday, con Buy Nothing non si compra nulla, ma si offrono servizi, scambi di oggetti che possono in quel momento servire ai membri in difficoltà della comunità stessa. 

Lo scopo è proprio questo, fondare una comunità basata sul mutuo soccorso ed aiuto reciproco, rifiutando il consumismo e scegliendo liberamente di accedere a ciò che già si possiede per aiutare qualcun altro. Ecco che quindi si possono prestare elettrodomestici, sedie, materassi così come ripetizioni di matematica, inglese o italiano.

LEGGI ANCHE: Pasta, besciamella e…..un ingrediente che cambierà tutto! Così buona non l’hai mai mangiata

Buy Nothing al momento grazie a Rebecca e alla sua collaboratrice Leslie Lark vede un’adesione di circa 4,27 milioni di persone, ultima stima risalente a Luglio 2021 ed anche qui in Italia il movimento è ormai ampiamente diffuso. Basta scaricare l’app sul proprio smartphone con il medesimo nome e accedere a tutta una serie di servizi che la comunità offre a titolo gratuito e senza la clausola del ritornare il favore.

Vivere sereni spendendo poco quindi non è un’utopia, anzi, grazie ai valori della gentilezza, del soccorso e dell’aiuto è ancora possibile abbattere i muri dell’egoismo imparando piuttosto a riscoprire il valore dell’unione.