Mutuo o affitto: cosa scegliere? Riflettici un secondo e non commettere questo grande errore

Tra mutuo e affitto cosa bisogna scegliere? Fai attenzione a questi importanti fattori prima di compiere un passo falso, ecco perché

Tutti noi abbiamo almeno una volta nella vita sognato di possedere casa nostra, specialmente se siamo ancora giovani. Magari una sfiziosa villetta non troppo grande e con ampi spazi esterni in cui far giocare animali domestici e/o futuri bambini, invitare amici per pranzi e cene oppure trascorrere le festività insieme alla famiglia in un luogo accogliente.

scegliere tra mutuo o affitto
Quale soluzione scegliere tra mutuo o affitto? Occhio a questi importanti fattori

Insomma, lavorare con la fantasia non ha mai fatto male a nessuno ed oltretutto è squisitamente gratis. Tuttavia poi bisogna tornare alla realtà e la scelta di rimanere in affitto o comprare casa potrebbe non essere di facile decisione e comprensione. Quale conviene tra i due? Quali sono i pro e i contro dell’affitto e del mutuo?

Domande lecite che possiamo porci se ci ritroviamo in una fase della vita in cui si voglia mettere su famiglia e di conseguenza stabilizzarci. Ecco perché noi di Mammastyle.it oggi vogliamo aiutarvi e ad orientarvi su quale possa essere la scelta più opportuna in base alle esigenze. Scopriamo insieme tutti i dettagli!

LEGGI ANCHE: Sai cosa succede se leggi un libro per almeno 6 minuti al giorno? E’ incredibile

Cosa scegliere tra affitto e mutuo? Occhio alla decisione, ecco cosa prima devi assolutamente sapere

Disporre di un piccolo capitale ad oggi non basta per comprare casa, specialmente per i tempi bui che al momento stiamo vivendo. Tanta gente ha dovuto vendere la propria abitazione spostandosi nuovamente in affitto per far fronte alla crisi generata dal Coronavirus, mentre altri che fortunatamente non hanno vissuto periodi simili potrebbero pensare di comprare finalmente un immobile.

scegliere tra mutuo o affitto
È fondamentale confrontare qualsiasi prezzo prima di comprare casa

Tuttavia sorge spontanea la domanda: è meglio rimanere in affitto o comprare una casa? I pro e i contro ci sono per entrambe le soluzioni e cerchiamo di analizzarle meglio e nello specifico.

LEGGI ANCHE: Tuo figlio come porta lo zaino? Ti svelo il modo per proteggere la sua schiena

Affitto: pro e contro

  • Pro: i pro di chi decide di rimanere in affitto non sono pochi come si possa pensare. Consideriamo innanzitutto la rata mensile da pagare, che a rigor di logica e in quasi tutte le occasioni rimane invariata nel tempo. Oltretutto la scelta dell’affitto è quasi sempre idonea alle proprie entrate e alle proprie uscite, poiché se guadagniamo circa 1000 euro al mese non andremmo mai a vivere in una casa che ce ne costa 600. Eventuali danni all’immobile, se non causati da noi, sono a carico dell’affittuario, i mobili nella maggior parte dei casi ci vengono già forniti e in alcune soluzioni non dovremo neppure preoccuparci delle utenze poiché incluse nel canone d’affitto.
  • Contro: i contro dell’affitto tuttavia ci sono, primo tra tutti la possibilità che l’affittuario ci neghi il permesso di personalizzare casa. Sarà quasi impossibile modificarla a nostro gusto e piacimento, dovendoci semplicemente adattare ed è possibile che alla fine del contratto l’affittuario decida di non volerla più affittare, dovendo quindi eseguire un trasloco. L’affitto tra l’altro potrebbe risultare uno spreco di denaro nel momento in cui si possiede un contratto lavorativo sicuro e vantaggioso.

LEGGI ANCHE: E’ comparso un brufolo sul tuo viso? Non commettere mai questi errori, potresti pentirtene

Mutuo: pro e contro

  • Pro: di certo uno dei pro più importanti di un mutuo è quello di sentire al 100% la casa in cui si vive come propria, potendo quindi un domani effettuare tutte le modifiche che desideriamo, senza chiedere il permesso a nessuno. Pagare una cifra mensile è conveniente nel caso in cui si viva in coppia, entrambi i lavori siano sicuri e vantaggiosi, potendo quindi mettere su famiglia. Ad oggi esistono tante formule diverse che possono permettere l’acquisto del primo immobile, specialmente se apparteniamo ad una generazione under 36, ricca di vantaggi, tassi d’interesse quasi a zero e forti incentivi.
  • Contro: i contro del mutuo non sono di certo pochi, considerando ovviamente che in questo caso si ha a che fare con una banca o comunque con un ente creditizio, cui bisogna di certo garantire una tassa mensile volta a ripagare il debito. Spesso all’interno delle coppie chi lo richiede è quello che ha un lavoro stabile e sicuro, pur tuttavia non avendo grosse entrate, il tasso può risultare variabile e quindi non sempre essere alla portata di tutti. Inoltre un mutuo non è vantaggioso nel caso in cui si viva da soli e si debba viaggiare spesso per lavoro, rimanendo in un altro luogo diverso tempo, in cui quasi certamente si debba pagare un affitto seppur momentaneo.

Scegliere tra mutuo e affitto: conclusioni

scegliere tra mutuo o affitto
Comprare ad esempio una seconda casa al mare potrebbe essere un investimento futuro vantaggioso, poiché i canoni d’affitto estivi sono sempre più alti e remunerativi

In conclusione, la scelta di rimanere in affitto o fare il passo importante della richiesta del mutuo prescinde da diversi fattori, tra cui la nostra disponibilità economica, la stabilità lavorativa e la voglia di rimanere presumibilmente in un luogo per tanto tempo. Certo, investire denaro per comprare una propria casa è di certo un investimento rivolto in futuro ai figli o ad entrate passive, tuttavia l’affitto ad oggi risulta un po’ più sicuro nel momento in cui le nostre idee sul futuro siano traballanti o ancora incerte.

Nel caso in cui si voglia richiedere un mutuo è fondamentale confrontare più banche, cercare di scoprire quale mutuo sia più conveniente in termini di pagamenti mensili, tassi d’interesse e se siano fissi o variabili, mentre per l’affitto ricordiamoci sempre di chiedere un regolare contratto d’affitto specificando tutte le decisioni prese tra noi e affittuario per iscritto e notificate.