Hai dimenticato di mettere i legumi secchi in ammollo? Nessun problema, ho qui un trucco geniale

Quando decidi di preparare un piatto a base di legumi secchi saprai bene che devi metterli in ammollo e lasciarli a bagno per tutta la notte. Se l’hai dimenticato o semplicemente si avvicina l’ora di pranzo ma non hai i legumi già pronti, ma solo quelli secchi a disposizione, puoi usare questo trucchetto.

I legumi secchi, a differenza di quelli già pronti che troviamo in scatola, sono molto più saporiti e nutrienti. Questo perché il processo di essiccazione dei legumi fa in modo che mantengano tutte le proprietà nutritive e che siano ricchi di proteine, fibre e minerali.

legumi secchi trucco
Con questi metodi geniali potrai cucinare i legumi secchi anche se hai dimenticato di metterli a bagno: è una scoperta che ti farà risparmiare moltissimo tempo! (Foto di Ulrike Leone da Pixabay)

Leggi anche: Solo così la carne alla pizzaiola ti verrà tenerissima: il segreto che cambierà tutto

Se hai dimenticato di mettere in ammollo i legumi, o semplicemente hai voglia di una minestra o di un piatto di pasta con questo ingrediente, non devi rinunciare. Ho scoperto che ci sono dei trucchetti per evitare il lungo processo di reidratazione permettendoti di cucinare i legumi secchi anche se non sono stati a bagno per tutta la notte. Ti assicuro che si cuoceranno alla perfezione, saranno teneri e saporiti proprio come quando li prepari secondo la procedura tradizionale. Il risultato sarà esattamente lo stesso ma risparmierai moltissimo tempo e fatica. Usa uno di questi metodi geniali e vedrai che mi darai assolutamente ragione.

Non hai messo i legumi secchi in ammollo? Niente panico, rimedia con uno di questi trucchetti geniali e non dovrai rinunciare al piatto che tanto desideravi!

Non lasciati abbattere da questa piccola dimenticanza perché, da oggi, potrai preparare i legumi anche se non sono stai a bagno per tutta la notte. Questa scoperta ti cambierà la vita.

trucco legumi secchi
Usa uno di questi metodi e potrai cucinare i tuoi legumi alla perfezione anche se non sono stati in ammollo per tutta la notte! (Foto di Ulrike Leone da Pixabay)

Leggi anche: Ti va una bella fetta di Strudel? Prepariamolo insieme, ci vorranno pochissimi minuti

Ci sono vari metodi per cuocere i legumi secchi anche senza ammollo e vedremo come ammorbidirli in base a diverse tecniche. Scopriamo subito di cosa si tratta:

  • Al forno: puoi ammorbidire i legumi semplicemente cuocendoli al forno. Non dovrai far altro che lavare i legumi e versarli in una teglia insieme agli aromi (tranne il sale). Coprili con un dito d’acqua e cuoci a 165 gradi per circa un’ora. Poi procedi con la cottura che preferisci. In particolare, tutti i legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli e fave) richiedono circa 1 ora di cottura.
  • In pentola a pressione: versa i legumi nella pentola a pressione insieme ad un cucchiaio di olio e all’acqua, così eviterai che la schiuma blocchi la valvola di sicurezza, successivamente potrai aggiungere gli aromi e seguire la ricetta che vuoi preparare. I tempi per questa cottura rapida dipendono dal legume: i ceci circa 40 minuti, le lenticchie 25 minuti, i fagioli ci impiegano circa 40 minuti ed infine i piselli 20 minuti. Non è consigliabile utilizzare questo metodo per le fave, i fagioli Mungo e quelli Cannellini.
  • In pentola: questa tecnica prende il nome di “ammollo rapido”. Lava i legumi e versali in una pentola colma di acqua bollente (non aggiungere il sale). Cuoci per 2 minuti poi spegni il fuoco. Lascia in ammollo per un tempo variabile a seconda del tipo di legume, poi scolali, cambia l’acqua e cuoci normalmente. Vediamo i tempi in base al legume: fagioli Borlotti e Dell’occhio 2-3 ore; fagioli Cannellini 2 ore e i fagioli Mungo 1 ora. I ceci ci impiegano 4 ore, le lenticchie 1 o 2 ore, le fave dalle 4 alle 6 ore ed infine i piselli 1 ora.

Leggi anche: Purè di patate sempre pieno di grumi? Ti svelo il segreto per farlo cremoso e soffice come una nuvola

Come vedi, ci sono molte alternative valide all’ammollo dei legumi secchi, in base alle tue esigenze e a ciò che hai a disposizione puoi risparmiare moltissimo tempo senza dover rinunciare al piatti che volevi.