L’orto di novembre: ecco come curarlo e cosa piantare in questo mese

E’ davvero possibile continuare a fare l’orto durante questo mese? Certo che sì, in realtà è il momento ideale per cominciare a piantare. Ecco come farlo nel modo giusto.

Fare l’orto durante questo mese non è inutile come potremmo pensare. Siamo abituate a considerare il mese di novembre come un momento ‘morto’ ma in realtà è un ottimo momento per il terreno.

coltivazione
E’ inverno: dobbiamo abbandonare l’orto? Assolutamente no, in questo mese possiamo seminare e preparare il terreno (Foto di Tapakon Putket da Pixabay)

Novembre è molto altro, non solo è il mese per la raccolta, nello specifico tra le verdure di stagione come lattuga, cipolle, zucche, spinaci e rucola, ma anche per coltivare e mettere le basi per la raccolta in primavera.
Inoltre è anche il momento per curare l’orto ed estirpare tutte le piante che non sono altro che i residui della calda stagione, ormai andata.

LEGGI ANCHE: Orto fai da te: gli ortaggi più semplici da coltivare nel proprio giardino!

Novembre è un buon momento per coltivare l’orto

Dato che il mese appena iniziato inaugura ufficialmente la stagione fredda è sconsigliato piantare quelle verdure ritenute ‘delicate’ ma scegliere quelle più robuste.

terreno
E’ il momento giusto per piantare questi semi (Foto di Goumbik da Pixabay)

LEGGI ANCHE: Vorresti un piccolo orto in casa, ma non hai spazio? Con questo trucco adesso è possibile

In campo aperto possiamo scegliere le fave e i piselli, in particolare per i piselli sono consigliate la varietà a seme liscio e per le fave la varietà tardiva.
Inoltre, possono essere ancora piantate cime di rapa, spinaci, valeriana e lattughini, a patto che siano coperte di notte o in serra fredda. E non finisce qui, possono essere piantati anche i bulbi dell’aglio e trapiantata la varietà invernale dei bulbilli di cipolla.

Occorre però considerare la zona geografica in cui abbiamo il nostro orto: se stiamo al nord è sconsigliato seminare in campo aperto, ma bisogna attendere febbraio o optare un semenzaio. In coltura protetta invece sono consigliate le insalate, carote, ravanelli e rapanelli, ceci, lenticchie, radicchio, rucola, spinaci.

LEGGI ANCHE: Ne stanno parlando tutti: quest’anno va moltissimo l’idrocoltura, provala le tue piante l’ameranno

E’ sempre consigliato seguire le fasi lunari quando si coltiva, il motivo è perchè si pensa che la luna possa incidere sulla fertilità della terra ed evitare di usare prodotti chimici quindi.

  • Luna calante: quello che piantiamo dovrebbe durare più a lungo, nello specifico verdure come lattuga, le carote, il cavolo cappuccio, rape e cipolle e anche la loro fioritura avviene più tardi.
  • Luna crescente: si consiglia di scegliere di coltivare piselli, ravanelli, fave e spinaci, questo perchè sono giorni in cui la linfa delle piante sale e consente uno sviluppo velocizzato.

Di prodotti da seminare non ce ne sono moltissimi in questo periodo. Ciò nonostante, può essere un buon momento per proteggere le piante che abbiamo e occuparci del terreno per la stagione che verrà.