Siamo sempre a dieta eppure non siamo mai soddisfatte: come uscirne una volta per tutte

Quante diete abbiamo seguito nella nostra vita? Quante ne conosciamo? La dieta è un pensiero costante per molte donne, ma non siamo mai appagate.

L’alimentazione è un argomento di discussione costante, in particolare se siamo donne: con gli anni più che argomento di discussione e confronto è diventato una sottospecie di mantra “da domani mi metto a dieta“, oppure “non mi sento più a mio agio perchè ho messo su qualche chilo”.
Anche se guardiamo il rapporto con il cibo in un’ottica prettamente personale dobbiamo tenere presente che la maggior parte delle donne vive un rapporto complicato e conflittuale con una delle cose che dovrebbero essere tra le più naturali: ovvero mangiare, nutrirsi. Il problema di fatto è sistemico più che personale, in particolare se poniamo la nostra attenzione all’universo femminile.

Dati alla mano, un italiano su 4 dichiara di seguire una dieta ma sono moltissimi quelli che non sono felici dei risultati, mentre un buon 29% quella fetta di popolazione intende seguire un regime ristretto nei prossimi mesi.

Leggi anche: Se hai la pancia gonfia è perché non hai ancora eliminato dalla tua dieta questi alimenti

Tendenzialmente chi si vuole mettere a dieta la prima cosa che fa è fare una ricerca su internet, infatti il 31% degli italiani provano delle diete online. E solo il 24% si reca da professionisti del campo.

Torniamo a ciò che accumuna la maggior parte delle persone che hanno seguito una dieta: l’insoddisfazione.
Il motivo è che il risultato raggiunto non è soddisfacente, i chili persi sono pochi o sono stati ripresi, il senso di fame costante, la frustrazione, il disagio e l’abbandono.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Gli errori della dieta fai-da-te

cibo
Attenzione alle diete troppo severe, rischiano di farvi cadere in un loop di frustrazioni e abbuffate (Foto di PublicDomainPictures da Pixabay)

Ti potrebbe interessare: Sei a dieta? Eccoti 3 pasti light da preparare in poco tempo e mangiare senza sensi di colpa

A livello tecnico perchè si fallisce? Risponde a questa domanda l’esperta, la Dott.ssa Monica Artoni, Dietista Nutrizionista.
Partiamo dal presupposto che una dieta racchiude al suo interno uno stravolgimento delle proprie abitudini non solo alimentari. E’ necessario considerare l’ambiente esterno, il tempo e anche fattori di stress.
Il problema delle diete molto restrittive che si trovano agevolmente online è che si basano sull’eliminazione di alcuni cibi. Hanno un approccio molto rigido che rende difficile proseguirle con costanza. Togliere del tutto alcuni cibi può portare di vivere degli episodi in cui perdiamo il controllo e ne assumiamo grandi quantità, sentendoci poi di fatto in colpa.

L’ideale è sempre quello di costruire un piano alimentare con un professionista. Inoltre occorre fare un lavoro personale di consapevolezza nel tempo, non ci sono trucchetti da trovare.