E’ importante educare il bambino all’autonomia: diventerà più sicuro

E’ naturale volersi prendere cura del proprio bambino ma è importante educarlo all’autonomia. Un bambino autonomo sarà un adulto felice.

bambini
I bambini sono fiduciosi nel futuro: dobbiamo lasciarli provare e anche sbagliare (Foto di Victoria_Borodinova da Pixabay)

Per un genitore non c’è nulla di più difficile che lasciare che i propri figli imparino a gestirsi senza il suo aiuto. A livello istintuale è normale, in particolare con i bambini più piccoli, rimane sempre quella voglia di occuparci di loro: dai vestiti, all’organizzazione dello studio fino a sfociare nelle loro relazioni con gli altri. Ma un’atteggiamento del genere alla lunga, non è salutare per la l’autostima del nostro bambino, quindi prima di insegnargli come essere più responsabile e autonomo è bene che noi adulti facciamo i conti con quest’aspetto. Prima di tutto partendo dal presupposto che i bambini stanno iniziando a costruire la propria identità e che possono solo imparare e sbagliare, quindi lasciamoglielo fare.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Essere bambini autonomi permetterà a questi giovani uomini e donne di diventare adulti in grado di gestirsi, senza appellarsi ad aiuti esterni.
Sull’argomento segnalo il libro di Marina ZanottaA fare da soli si impara”, l’autrice è una psicoterapeuta dell’età evolutiva.
Nel suo libro possiamo trovare molti consigli pratici su come accrescere l’autonomia dei più piccoli e dei ragazzi, partendo dal presupposto che devono avere tutti gli strumenti per destreggiarsi nel mondo come individui singoli.

Leggi anche: Una pratica che aumenta la capacità di pensiero e ragionamento nei bambini: dovresti iniziare subito

Rendere il tuo bambino autonomo: il modo per diventare un’adulto sicuro di se’

Secondo l’esperta, tutto si deve partire da un presupposto: ovvero quello di accettare gli errori. Gli errori dei genitori e quelli dei bambini. E’ un problema sistemico che coinvolge tutta la nostra società, lo sbaglio di nostro figlio è visto come l’estensione di un nostro errore come genitori, ci si colpevolizza senza pensare a come rimediare.

Ti potrebbe interessare: I bambini non vogliono dormire? Con questo trucco si addormenteranno in un minuto

Come capire quando il bambino è pronto: prima di tutto dobbiamo diventare acuti osservatori, secondo l’esperta tutti i bambini hanno delle capacità innate, tramite l’osservazione possiamo capire il loro livello e spronarli nel momento in cui stanno iniziando qualcosa di nuovo. Dovremmo intervenire solo quando i bambini lo richiedono direttamente, ovviamente questo discorso vale in quelle situazioni ritenute sicure.