Una pratica che aumenta la capacità di pensiero e ragionamento nei bambini: dovresti iniziare subito

Dopo approfonditi studi, i ricercatori hanno trovato una pratica che riesce ad aumentare capacità di pensiero e ragionamento nei bambini. Scopriamo tutti i dettagli

Il magazine Nature Sustainability ha pubblicato recentemente un importante ricerca, fonte di studio sulle capacità di pensiero e ragionamento nei bambini. Inevitabile vista la crisi pandemica dell’ultimo anno e che ha decisamente influito sulla crescita personale, fisica e psicologica di tutti gli individui, siano essi adulti o bambini.

Nel particolare, su questi ultimi i ricercatori si sono voluti soffermare, prendendo come punto di riferimento un campione di indagine, con risvolti davvero entusiasmanti, concreti e inaspettati. Grazie ad una determinata pratica, che in realtà tutti noi dovremmo fare, lo sviluppo cognitivo dei bambini è stato ampiamente analizzato, con risultati positivi. Scopriamo nel dettaglio lo studio portato avanti

LEGGI ANCHE: Fiocco blu per Paola Turani: è diventata mamma! Lo scatto su Instagram commuove i fan

Con una pratica alla portata di tutti, capacità di pensiero e ragionamento nei bambini vengono rafforzati. Ma come?

Al National Geographic, Tim Beatley, fondatore e direttore di Biophilic Cities, organizzazione statunitense che vede la costruzione di di aree residenziali immerse nel verde, spiega l’importanza di trascorrere del tempo all’interno della natura, vedendola non come elemento a sé, ma come parte integrante della vita di tutti, specialmente per la vita dei più piccoli. L’indagine ha raccolto diverse testimonianze di famiglie che, trascorrendo più volte al giorno qualche ora al parco, notavamo maggiore allegria e serenità nei propri piccoli.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Lo studio ha quindi trovato forti correlazioni tra il tempo trascorso in spazi ricchi di verde e la capacità di irrobustire, rafforzare e migliorare alcune capacità cerebrali nei bambini. Una scoperta decisamente importante, considerando difatti l’enorme importanza non solo della natura, ma anche e soprattutto l’incremento di un’idea di fondo: essere parti integranti del mondo in cui viviamo.

pensiero ragionamento bambini
Lo sviluppo tecnologico non può e non deve in alcun modo sostituire l’importanza della natura, soprattutto nel tempo da trascorrere con essa
Foto di Jon Pauling da Pixabay

L’indagine quindi conferma che gli elementi naturalistici che circondano i bambini durante un’esperienza nel verde vadano ad ampliare e stimolare la loro sensorialità. Toccare foglie, cortecce di alberi, percepire gli odori della natura in base alle stagioni, tutto questo porta a un forte sviluppo cerebrale.

Keith Somers, pediatra all’Upme Children’s Community Pediatrics dell’Università di Pittsburgh spiega di come si viva attraverso i 5 sensi più altri due, definiti nascosti: l’equilibrio e la consapevolezza del proprio corpo. Svilupparli nei primi tre anni di vita del piccolo, porta di conseguenza ad un’attività cerebrale forte e sana. L’essere umano ha bisogno di connessioni e così come il bambino cerca il contatto con la mamma ed il papà, insegnargli a cercarlo con la natura gli permette di definire uno status di salute mentale sano e positivo, nel suo futuro di crescita. Ulteriori studi confermano inoltre che, una passeggiata nel bosco rafforzi il sistema immunitario, gestione dello stress e benefici sul rispetto al rischio d’asma.