Non è solo respirazione e flessibilità: lo Yoga tonifica i tuoi muscoli, prova queste posizioni e vedrai

Lo yoga è una disciplina che offre tantissimo, alla mente e al corpo. Non tutti sanno che praticarlo prima di tutto tonifica il corpo.

Alle spalle di questa disciplina c’è un grande chiacchiericcio, questo perchè negli ultimi anni è diventata di moda ma anche per la varietà di proprietà benefiche per il corpo. Si parla molto di flessibilità dei muscoli e respirazione, ma non si parla abbastanza del fatto che  lo yoga tonifica i muscoli.

Questa antica disciplina si basa sull’ascolto e sulla consapevolezza, praticandola impariamo a connetterci con il nostro corpo, facendo questo e svolgendo diverse posizioni possiamo trovare alcuni esercizi che aumentano la frequenza cardiaca.

Per alcuni esercizi, i muscoli della parte centrale del corpo i ‘core‘ sono fondamentali, infatti durante le sessioni sono quasi perennemente in tensione.
Per tonificare la muscolatura è consigliabile praticare le forme yoga più attive: l’ashtanga e il vinyasa. Non è importante la ripetizione dell’esercizio ma capire quando dobbiamo tenere gli addominali contratti. L’ideale sarebbe focalizzarci su diversi muscoli, di modo da dare tempo a tutte le parti coinvolte di riprendersi.

Leggi anche: I benefici dello Yoga, i motivi per cui dovresti iniziare a praticarlo

Per tonificare i muscoli ecco le posizioni ideali

yoga
Un buon modo per tonificare i muscoli
è provare queste posizioni yoga (Foto di StockSnap da Pixabay)

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

L’insegnante di yoga Eleonora Biliotti consiglia alcune posizioni, sottolineando che devono essere tenute per 5 respiri, come nell’ashtanga yoga.

Addome

  • Navasana: la schiena deve essere dritta e le gambe ben tese verso il davanti, vanno poi portate in alto rispetto al pavimento.
  • Posizione della panca: sarebbe un plank canonico che già conosciamo bene.
  • Posizione della panca laterale: in questa posizione è fondamentale tenere aperto il petto tendendo il braccio in avanti in direzione del soffitto. Per rendere questa posizione più difficile si alza la gamba, è importante che rimanga perpendicolare al pavimento.

Ti potrebbe interessare: Yoga e gravidanza: le posizioni migliori per prepararsi al parto naturale

Glutei

  • Posizione della Dea: lascia le punte dei piedi verso l’esterno e piega le gambe come se dovessi fare uno squat classico.
  • Posizione della panca all’insù: sarebbe il rovesciamento della panca, le braccia devono rimanere in tensione e le mani rimanere verso l’interno. Il bacino deve portato verso l’altro, in linea con le gambe in tensione.

Gambe

  • Posizione dell’angolo laterale esteso: si fa un affondo importante e nel farlo i muscoli si allungano.
  • Posizione dell’angolo ruotato: questo esercizio prevede una torsione, sarebbe una variante della posizione precedente. E’ ottima per l’equilibrio e per rafforzare e allungare i muscoli della colonna.