Pulire le grondaie: scopri come eliminare foglie e detriti in un batter d’occhio!

Ci siamo ormai lasciati l’inverno alle spalle, quindi è arrivato il momento di pulire le grondaie. Questa operazione non è sempre semplice e spesso richiede l’aiuto di personale addetto. Ma conoscendo le giuste mosse potrai svolgerla anche tu. Vediamo come.

pulire grondaie
Con l’arrivo della primavera bisogna dedicarsi alla pulizia delle grondaie. Foto di Dietrich Scheller da Pixabay

E’ molto importante liberare le grondaie da foglie e detriti che si sono accumulati al loro interno durante l’inverno. Infatti, è del tutto normale trovare alcuni punti anche del tutto intasati. Con questo trucchetto però potrai liberarle e pulirle in modo davvero semplice.

LEGGI ANCHE: Marzo e aprile: scopri tutte le attività per preparare il tuo giardino all’estate in poche mosse!

Scopri come pulire le grondaie in modo semplice e veloce, vedrai che risultato!

La primavera porta con se tante attività da fare in casa e in giardino, tra cui certamente pulire le grondaie. Sebbene sia importante rivolgersi a professionisti del settore, ci sono anche dei semplici consigli che puoi seguire se vuoi fare tu stessa il lavoro.

pulire grondaie
Per pulire le grondaie in modo efficace segui questi semplici consigli! Foto di 123switch da Pixabay

Innanzitutto ti ricordiamo che questa attività potrebbe essere rischiosa, se non si è sicuri della propria stabilità e manualità è bene ponderare se cimentarsi o meno. In ogni caso bisogna utilizzare i dispositivi di protezione come: caschetto, occhiali, scarpe anti-infortunistiche e guanti protettivi. Passiamo, ora, all’azione.

Come prima cosa dovrai rimuovere con le mani l’eccesso di sporco, quindi raccogli tutte le foglie, i rametti e quant’altro e mettili in un apposito sacco. Lascia che qualcuno ti aiuti tenendo la scala e poi prendendo il sacco pieno. Fatto questo usa un tubo da giardino molto lungo e fai defluire l’acqua all’interno della grondaia. Aggiungi qualche goccia di diserbante, in questo modo eviterai la comparsa di erbacce che potrebbero otturare i canaloni. Se ci sono punti in cui l’acqua ristagna, probabilmente, c’è un accumulo di sporco a bloccarla. Quindi usa un fil di ferro abbastanza lungo e crea ad una delle due estremità finale un uncino. Inerisci quest’ultimo nel tubo otturato e con un movimento secco e veloce tira su “il tappo”. Fatto questo versa ancora un po’ d’acqua e assicurati che defluisca senza intoppi.

PER ALTRE NOVITA’ E CONSIGLI SEGUICI SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Infine, assicurati che gli uccellini non abbiano nidificato. Ovviamente non devi distruggere la loro “casetta”, ma prova a spostarla se intralcia il percorso interno della grondaia.

Segui anche tu questi semplici consigli e avrai pulito efficacemente la tua grondaia!