Pasta e cavolfiore (come la fanno a Napoli): cremosa e facile da preparare

Hai voglia di una buonissima pasta e cavolfiore? Allora dovresti prepararla in questo modo: cremosa come la fanno a Napoli.

Il cavolfiore è uno degli alimenti maggiormente utilizzati e mangiati in questo periodo invernale. Il suo odore non è molto gradevole, ma il suo sapore è unico e buonissimo.

cremosa
Pasta e cavolfiore cremosa come a Napoli – Mammastyle

La pasta con il cavolfiore è uno dei piatti più amati e mangiati in Italia, soprattutto al sud. Come ogni piatto che si rispetti, soprattutto questi più ‘antichi’, ognuno segue la ricetta della propria nonna o della persona che le ha insegnato come cucinare. Come ben sapete, a Napoli la pasta e cavolfiore (come anche la pasta e fagioli) non deve essere brodosa, ma cremosa. Vediamo insieme come poterla ottenere in questo modo: sarà una vera e propria delizia.

Pasta e cavolfiore cremosa? Ottenerla sarà semplicissimo con questo metodo: ecco tutto quello che devi sapere

Quando pensiamo di dover preparare un piatto che possa essere allo stesso tempo salutare e buono da mangiare, pensiamo sicuramente alla pasta e cavolfiore. Il suo profumo non è certo dei migliori, per questo motivo quando la prepariamo in casa, tendiamo spesso ad avere le finestre aperte; ma il suo sapore è davvero unico. Se desideriamo però prepararla come la fanno a Napoli, ovvero cremosa, dobbiamo seguire questi passaggi.

Per realizzarla ci occorrono questi ingredienti:

  1. 300 gr di pasta mista
  2. 350 gr di cavolfiore bianco
  3. 80 gr parmigiano grattugiato
  4. 50 ml di vino bianco
  5. 3 acciughe
  6. 4 cucchiai di olio evo
  7. brodo
  8. 2 pomodorini secchi
  9. 1 spicchio d’aglio
  10. sale
  11. pepe
cremosa
Pasta e cavolfiore cremosa al punto giusto – Mammastyle

Prendiamo una pentola e mettiamo al suo interno l’olio evo, con l’aggiunta delle acciughe che andranno a sciogliersi pian piano. Da parte laviamo per bene e tagliamo finemente il cavolfiore fino ad ottenere delle fette così sottili che quasi sembreranno impercettibili. A questo punto aggiungiamo il cavolfiore all’olio già in pentola, mescoliamo per far sì che prenda sapore e aggiungiamo i pomodori secchi a pezzetti; fatto ciò non ci resta che calare la pasta, ma cruda. In questo modo andremo a farla tostare per qualche minuto come se stessimo cuocendo il riso.

Fatto ciò aggiungiamo poi il vino bianco, che servirà per sfumare ed un litro di brodo che invece servirà per cuocere la nostra pasta. Chiudiamo il coperchio e lasciamo cuocere, mescolando di tanto in tanto. Vedremo subito che mentre la pasta cuocerà, allo stesso tempo il cavolfiore si scioglierà diventando sempre più cremoso e ‘attaccandosi’ sempre di più alla pasta. Infine, quando il brodo sarà completamente assorbito, spegniamo, aggiungiamo il parmigiano già grattugiato e mescoliamo energicamente in modo che quest’ultimo si unisca per bene alla pasta e si sciolga. A questo punto non ci resta che impiattare e mangiare: buon appetito!