La truffa Whatsapp che sta facendo cadere tutti in trappola: guarda cosa fanno!

È questa la truffa di WhatsApp che sta mettendo in allarme tantissime persone: ecco di cosa si tratta e come fare per evitarla. 

L’introduzione di WhatsApp sui nostri smartphone ha letteralmente cambiato il nostro modo di comunicare. Ormai basterà semplicemente aprire questa applicazione per poterci mettere in contatto con chiunque si voglia, anche si trova dall’altra parte del mondo. 

truffa whatsapp
Pericolo WhatsApp. Mammastyle

Di passi in avanti ne sono stati fatti davvero tantissimi rispetto a quando WhatsApp venne rilasciata sugli store, oggi è una delle applicazioni di messaggistica istantanea più utilizzata in tutto il mondo e vanta una platea di utenti davvero molto ampia e che abbraccia qualsiasi fascia d’età. Il colosso appartenente al gruppo Meta, ogni giorno registra nuovi utenti, che decidono di utilizzarla per la prima volta o che scelgono di averla anche su altri dispositivi di loro proprietà, come il più classico WhatsApp Web, ad esempio, che in molto usano sul pc a lavoro.  

Attenzione a questo! Se lo trovate sul vostro WhatsApp è possibile che sia una truffa: ecco cosa fare

Per rendere WhatsApp un’applicazione sicura e che tenga protetti i dati dei propri utenti, sono tantissimi gli aggiornamenti che sono stati fatti per quanto riguarda la privacy. Una fra queste è sicuramente l’introduzione della crittografia end-to-end, ciò nonostante però, sarebbe sempre preferibile non inviare dati sensibili o cose private perché potrebbero sempre arrivare in mani sbagliate. 

truffa WhatsApp
Truffa tramite WhatsApp. Mammastyle

È davvero difficile però cercare di stare lontano dai guai, soprattutto quando si usa WhatsApp anche per fare acquisiti o chiedere determinate informazioni. Infatti, sono sempre di più le attività commerciali, che usano questo mezzo per effettuare ordine e vendite on-line. In questo modo il nostro numero di telefono è davvero alla portata di tutti e non sarà difficile rischiare di trovarsi in qualche piccola truffa. 

Ed è proprio recente la notizia che a Buccino, alcune persone anziane siano state raggirate proprio tramite WhatsApp. Le vittime, ignare di quello che stava per accadere, venivano contattate con un messaggio il cui testo non è stato reso noto, ai fini di estorcere dati personali o somme di danaro. Una volta che sono state allertate le forze dell’ordine il Comune ha subito diramato l’allarme e messo in guardia i propri cittadini. Ma esiste un modo per proteggersi da questo genere di truffe? Ovviamente la risposta è si, ed è PRUDENZA. Se ad esempio vi vengono inviati messaggi da numeri che non conoscete che vi chiedono di cliccare su un link o di inviare loro un codice, sappiate che molto probabilmente è un tentativo di truffa. Stesso discorso se si fingono essere persone che conoscete e vi chiedono una somma di danaro. Se anche a voi arrivano messaggi del genere e avete il dubbio sulla veridicità del contenuto, chiedete aiuto a chi ne capisce di più e non correrete alcun pericolo.