Combattere i tarli del legno senza fatica? Mai stato così facile, ma solo se farai così

Come combattere i tarli del legno in poche mosse? Prova questi antichi rimedi della nonna e potrai finalmente dirgli addio per sempre. 

Più in casa i nostri mobili saranno antichi e più il loro valore, non solo quello affettivo, sarà inestimabile. Infondo c’è un motivo ben preciso se l’antiquariato ha un prezzo non indifferente e soltanto i veri intenditori riusciranno a capire il loro reale prezzo. 

combattere tarli legno
Tarli del legno. Credit: Adobe-Stock

Purtroppo per noi però, soprattutto se in casa non mancano questi tipi di mobili, oltre ad essere molto belli esteticamente, saranno anche un pranzo ghiotto per i piccoli tarli del legno. Questi insetti appartenenti alla famiglia dei coleottori, hanno dimensioni davvero ridotte, ma ciò nonostante i danni che riescono a creare sono incredibilmente rilevanti. Manifestano la loro presenza con dei piccolissimi forellini sulla superficie di ante di legno, tavole, sedie e addirittura porte. Più crescono, più aumentano le loro dimensioni e peggiore sarà il danno inflitto. 

Per combattere i tarli del legno ti basterà provare questo sistema e vedrai come spariranno subito 

Sono quasi più fastidiosi delle zanzare, perché almeno queste ultime riusciamo a vederle e di conseguenza sappiamo come fare per allontanarle da noi, ma i tarli con le loro dimensioni ridotte e con l’agire in sordina, ci faranno rendere conto della loro presenza soltanto quando sarà troppo tardi e il danno sarà stato già fatto.  

combattere tarli legno
Eliminare i tarli. Credit: Adobe-Stock

Ecco perché sarà importantissimo agire quanto prima e cercare di rimuoverle del tutto, soprattutto perché i tarli femmina, depongono in continuazione le uova, che schiudendosi daranno vita ad altri piccoli insetti, che continueranno a cibarsi dei nostri poveri mobili. 

Il primo metodo che potrete provare, la cui efficaci è super collaudata, sarà quella di creare una vera e propria protezione naturale per i vostri mobili in legno. Quello di cui avrete bisogno sarà: 

  • 500 ml di acqua 
  • 125 ml di aceto 
  • 1 cucchiaio di lavanda o in alternativa potrete usare l’olio essenziale alla lavanda 

Prendete una ciotola capiente e versate al suo interno tutti e tre gli ingredienti, coprire con pellicola trasparente e lasciate riposare una notte intera. Il giorno dopo filtrate il tutto e trasferite la soluzione in un flacone spray. Ora non vi resta che vaporizzarlo sui mobili e vedrete che sarà un repellente naturale.

Se invece usate le gocce di olio essenziale, potrete ovviamente saltare il passaggio in cui filtrate il liquido.

Il second metodo invece, forse un pò più audace, prevede l’utilizzo di alcuni sacchetti di stoffa contenti degli spicchi d’aglio. L’odore sarà così forte, che i tarli preferiranno andare altrove.

 Ora non vi resta che scegliere uno di questi due metodi e provarli subito, vedrete che i risultati non tarderanno ad arrivare e i vostri mobili saranno al sicuro.