Cattivi odori provenienti dal condizionatore? Forse il motivo è proprio questo

Vi è mai capitato di sentire cattivi odori provenire dal condizionatore? Il motivo potrebbe essere il seguente: vediamo di che si tratta.

Il condizionatore è uno dei nostri migliori amici in questo periodo di caldo infernale, senza il quale non saremmo sopravvissuti ad alcune giornate. Da qualche giorno le temperature, seppure ancora alte, sembrano essere moderate rispetto le scorse settimane.

motivo
Puzza condizionatore motivo – Credits: Adobe Stock

Per questo forse molti di noi non lo accendono con la stessa frequenza di due settimane fa. Ma vi è mai capitato che, nonostante l’abbiate pulito prima di accenderlo, questo emani improvvisamente cattivi odori? Se è capitato anche a voi è bene sapere di che odori si tratta per capirne la causa e cercare di risolvere il problema in qualche modo. Vediamo insieme quali sono e come poterli risolvere.

Il motivo per cui il condizionatore emana cattivi odori è il seguente: scopriamolo insieme

Come abbiamo detto precedentemente, il condizionatore è un elettrodomestico molto utilizzato soprattutto in estate per combattere in tutti i modi possibili il caldo. Se entriamo in un negozio, li vediamo sempre accesi, se entriamo in un supermercato idem e così via anche nella nostra casa. Ovviamente, si sa, prima di metterli in funzione bisogna pulirli e controllare se c’è la carica di gas che ci permette di usufruirne.

Ma capita spesso che durante i mesi in cui lo teniamo acceso emettano dei cattivi odori improvvisi. La cosa certa che dobbiamo fare è imparare a riconoscerli, perchè solo in questo modo potremo risolvere i problemi che arrivano da quest’ultimi. Vediamoli insieme.

motivo
Pulizie motivo odori – Credits: Adobe Stock

Il primo cattivo odore che possiamo improvvisamente sentire espandersi in tutta la camera è quello di muffa. Questa potrebbe accumularsi a causa dell’umidità prelevata dal condizionatore; ad esempio molto spesso lo si accende in modalità ‘deumidificatore’ per eliminare l’umidità nella camere e tenerla fredda senza gravare sulla nostra salute. Questo fa sì che tutta l’umidità venga prelevata dal condizionatore e diventi acqua che viene raccolta all’esterno; umidità che a lungo andare può accumularsi nell’elettrodomestico stesso provocandone la comparsa di muffa a suo interno. Se dovesse accadere una cosa simile basterà aprire il condizionatore e pulirlo al meglio.

Secondo cattivo odore che possiamo trovare è una puzza di gas. Se vediamo accadere una cosa del genere, vuol dire che il nostro condizionatore ha bisogno di fare la ricarica di gas freon. Questo gas è un tipo particolare che serve al condizionatore per raffreddare la camera. In questo caso abbiamo necessariamente bisogno dell’aiuto di un tecnico.

Ultimo cattivo odore che possiamo sentire è l‘odore di chiuso; questo a differenza degli altri due è meno fastidioso e soprattutto meno pericoloso se inalato, ma è preferibile non ci sia. In questo caso significa semplicemente che il condizionatore è sporco, pieno di polvere e quindi bisogna spegnerlo e smontarlo in ogni pezzo per poterlo lavare e rimettere in funzione. Basteranno pochi minuti e tornerà come prima.