Come tenersi in forma dopo i 50 anni: niente dieta, basta prendere queste sane abitudini

Hai 50 anni e hai messo qualche chiletto che vuoi mandar via? Non ti serve la dieta, semplicemente seguire queste sane abitudini.

Sappiamo bene che il fisico di una quindicenne non è uguale a quello di una cinquantenne; il metabolismo cambia, diventa, a 50 anni, più lento rispetto a prima, le abitudini e lo stile di vita cambiano repentinamente.

dieta
Con queste sane abitudini a 50 anni non avrai bisogno della dieta per essere in forma – Credits: Adobe Stock

Ma spesso capita che mettiamo qualche chiletto in più e che non ci vediamo più bene come prima. Per eliminarli e avere sempre uno stile di vita sano non dobbiamo iniziare nessuna dieta specifica, semplicemente seguire alcune direttive per delle sane abitudini. Vediamole insieme.

Queste sane abitudini ti permetteranno di essere in forma anche a 50 anni: ecco come fare

La prima cosa che ci viene in mente quando decidiamo di dimagrire o comunque di scendere semplicemente quel chiletto in più è metterci a dieta. A volte vogliamo fare prima possibile ed iniziamo ad eliminare carboidrati, pane e pasta, dolci e zuccheri. Partendo dal fatto che o a 20 o a 50 una dieta non andrebbe fatta sulla base dell’eliminazione diretta di alcuni cibi, sappiamo bene che eliminare i carboidrati a 20 anni non è lo stesso che a 50.

Quindi cosa dobbiamo fare per dimagrire, ma avere allo stesso tempo un buon apporto di proteine e carboidrati?

dimagrire
Serve bilanciare ciò che mangiamo per avere un fisico perfetto anche a 50 anni: ecco di cosa abbiamo bisogno – Credits: Adobe Stock

Soffermarci sugli abbinamenti. Il primo sbaglio che si commette, e forse anche il peggiore, è eliminare i carboidrati o farne un abuso. Nel primo caso potremmo avere una condizione insulino-resistenza, ciò significa che ci sarà il cosiddetto effetto yo-yo, che è molto dannoso per il nostro corpo. Mentre nel secondo caso, mangiare solo carboidrati potrebbe causare un aumento dell’indice glicemico, portandoci ad avere sonnolenza post pranzo e ancora fame. Quindi sono entrambe le soluzioni da escludere.

Un altro errore molto diffuso è non aggiungere proteine al pasto. Ogni pasto dovrebbe avere un buon apporto di proteine, che ci consenta di affrontare al meglio la giornata. Carne, pesce o verdure, sono indispensabili per il fabbisogno giornaliero.