Aumenta lo stipendio! Notizia fantastica finalmente: in arrivo un mucchio di soldi

Finalmente lo stipendio aumenta, o meglio, all’importo mensile percepito si aggiungeranno somme non indifferenti: scopriamole insieme!

Grandi novità per gli stipendi degli italiani a partire da luglio sino alla fine dell’anno: dopo attese, ripensamenti da parte dell’INPS e qualche conferma, troveremo somme decisamente più alte e convenienti, o meglio, aggiunte al nostro attuale stipendio che potranno certamente fare comodo alle tasche di tutti.

aumenta lo stipendio
Ecco tutti gli aiuti da parte dello Stato direttamente sullo stipendio!
Credits_adobestock

Avevamo già visto in passato il bonus 200 euro direttamente erogato in busta paga, aiuto simbolico da parte dello stato per fronteggiare il rincaro bollette, che ha decisamente influito sulle uscite di fine mese delle famiglie già sofferenti di forte crisi, ancora ad oggi, dopo il primissimo lockdown di Marzo 2020. Ma quali saranno nello specifico questi incrementi salariali? Scopriamone qualcuno nel dettaglio!

Aumenta lo stipendio: ecco quali somme verranno erogate direttamente in busta paga

Come avevamo già detto, stato e INPS negli ultimi tempi non sono rimasti con le mani in mano e hanno trovato diverse soluzioni e possibilità per poter aiutare gli italiani in difficoltà. Parliamo ad esempio del bonus 200 euro che riceveremo in busta paga se siamo lavoratori dipendenti, del cuneo fiscale, che entrerà in vigore verso gli ultimi mesi dell’anno. Ma di mese in mese quali saranno questi aumenti di stipendio?

bonus stipendio
Credits_adobestock
  • Luglio: nella busta paga di luglio tutti i lavoratori dipendenti riceveranno automaticamente un bonus simbolo di 200 euro, tuttavia anche quelli indipendenti o CO.co.CO potranno presentare domanda e riceverli. Inoltre potremmo ritrovarci l’accredito della quattordicesima, con importo pari all’ultima retribuzione ottenuta. Infine, ma non per importanza, Luglio sarà il periodo dei rimborsi per chi risulta a credito dopo la Dichiarazione dei redditi.
  • Agosto e settembre: in questi mesi verrà percepita la quattordicesima per coloro che non l’hanno ricevuta a luglio e troveremo anche il bonus Irpef per coloro che risulteranno a credito dalla dichiarazione dei redditi con modello 730/2022.
  • Ottobre, novembre e dicembre: in questi ultimi tre mesi dell’anno, come anticipavamo, inizierà a vedersi in busta paga il taglio del cuneo fiscale. L’obiettivo principale è quello di ridurre al minimo la differenza tra stipendio lordo e netto e dovrebbe riguardare i redditi non superiori ai 35 mila euro. Questa nuova forma di agevolamento tuttavia verrà applicata solo per gli ultimi 4 mesi e verrà poi rimandata alla legge di Bilancio del 2023.