Conosci davvero tutti i comandi della lavatrice? Con questa guida scoprirai tutti i loro segreti

I comandi della lavatrice garantiscono una pulizia profonda al nostro bucato: ma li conosci davvero tutti? Ecco i loro segreti!

Tra gli elettrodomestici immancabili in tutte le nostre case non può certamente mancare lei: la lavatrice. La classica macchina che garantisce una pulizia profonda al bucato di diversa natura in realtà sbarcò in Italia soltanto verso gli ultimi anni degli anni 50 ed era ovviamente ben diversa rispetto ai modelli odierni. Carico dall’alto, pochissimi comandi, ma un vero e proprio passo in avanti.

comandi lavatrice
Conosci davvero tutti i programmi della lavatrice? Ecco i loro segreti!
Credits_adobestock

Ad oggi le lavatrici possono connettersi tramite Wi-Fi, funzionare semplicemente con un click sul telefono e persino con comandi vocali. Ma conoscete davvero tutti i segreti dei vari programmi che troviamo sullo schermo o sulle manopoline girevoli? Certo, tutti noi sappiamo usare ciclo breve, ciclo completo e lavaggio a 40°, tuttavia non sempre sappiamo scegliere il comando giusto. Ecco perché noi di Mammastyle vogliamo svelarvi tutti i loro impieghi per un buon lavaggio. Finalmente non potrete più sbagliarvi!

Ecco i segreti dei comandi della lavatrice: potrai finalmente utilizzarli senza errori

Immaginiamoci per un secondo negli anni 50: fino ad allora le lavatrici erano pressoché inesistenti, negli USA vi erano già alcuni modelli ma ancora in brevetto. La lavatrice vera e propria era comunque accessibile solo per famiglie prestigiose o dalle entrate piuttosto proficue, saranno solo gli anni 60 a rendere questo elettrodomestico di facile accessibilità. Ad oggi troviamo modelli anche ben costosi, che tuttavia promettono e garantiscono comandi di alto livello, persino quello ‘Lava e asciuga‘, che in un ciclo di circa 3 ore lava, deterge e asciuga perfettamente tutti i capi. Ma ammettiamolo: quanti comandi della lavatrice utilizziamo davvero, ma soprattutto, quanto realmente li conosciamo? Vi sveliamo i loro segreti!

comandi della lavatrice
Alcune lavatrici possiedono i comandi Eco e Notturno, ovvero programmi che durano un po’ di più, ma abbattono i costi delle bollette luce e acqua
Credits_adobestock
  • Ciclo breve: in alcune lavatrici viene chiamato anche ciclo 30 minuti oppure 15, è il più comune ed utilizzato perché deterge, sgrassa e profuma diversi capi. Molti però non sanno che questo comando andrebbe utilizzato solo per pochi capi e non troppo sporchi perché non ha un alto potere pulente. Come da nome, il ciclo varia da un minimo di 15 a un massimo di 30 minuti.
  • Ciclo delicati: come possiamo intuire dal nome, questo comando è utilizzato per tutti quei capi come la seta, il lino, i tessuti merlettati o di pizzo. Solitamente vedono centrifughe molto basse, così come le temperature per non intaccare colori e natura stessa delle fibre. Difficilmente superano i 40° e durano un massimo di 40 minuti.
  • Lavaggio a mano: piuttosto simile al ciclo delicati, il lavaggio a mano è maggiormente utilizzato per i capi in lana o in seta, che solitamente vedono proprio il lavaggio in vaschette. Qui troviamo una parte di ciclo in ammollo per poi risciacquare il tutto a basse temperature e centrifughe. Dura tra i 35 e i 40 minuti.
  • Ciclo misti: questo comando è quello che dovremmo utilizzare ogni qualvolta eseguiamo un ciclo a carico completo di vestiti, soprattutto se troviamo jeans o cotone. Rispetta la natura delle singole fibre, garantisce una pulizia mirata e profonda e può durare sino ai 100 minuti, considerando anche le temperature un po’ più alte per via della resistenza dei tessuti.
  • Ciclo colorati: come possiamo intuire dal nome, questo comando viene utilizzato quando dobbiamo lavare più capi con colori vispi e accesi. Grazie alle temperature basse e al lavaggio specifico, le nuance di pantaloni, camicie e t-shirt non vengono alterate, rimangono intatte e i capi al tatto sono molto morbidi. Questi possono durare dai 90 sino ai 120 minuti.
  • Prelavaggio e risciacquo: infine troviamo dei comandi standard in tutte le lavatrici, ovvero prelavaggio e risciacquo. Il primo viene utilizzato quando bisogna pretrattare alcune macchie vecchie o difficili come ad esempio generate dall’olio, dal sangue o dal grasso. Il secondo invece va azionato per tutti i tessuti ampi come lenzuola, coperte ma anche abiti o gonne lunghe, per evitare residui di detersivo!