Quali sono i ‘segnali’ per riconoscere un melone buono e procedere all’acquisto

Non perderti questo fantastico trucchetto: per distinguere un melone davvero buono, devi fare così e non potrai sbagliare!

Quando si tratta di frutta e verdura fresca, non tutti sanno che bisogna avere un certo occhio per distinguere i prodotti di qualità da quelli scadenti.

melone buono
Usa questo trucchetto e comprerai sempre il melone più buono di tutto il negozio – Credits: Adobe Stock

È molto importante quindi conoscere determinati trucchetti che possano aiutarti nel momento in cui vuoi acquistare della frutta o della verdura. In estate, uno dei frutti più amati è sicuramente il melone. Non è un frutto qualsiasi perché puoi usarlo anche con ingredienti salati, prendi come esempio il classico antipasto con prosciutto e melone, oppure usarlo nelle insalate. Insomma, è un ingrediente davvero versatile e scegliere il migliore del negozio è di vitale importanza. Un melone di scarsa qualità e maturazione non avrà un sapore gradevole, a volte potrebbe essere aspro e altre volte avere un sapore davvero insignificante. Visto che spendi del denaro per fare la spesa, sarebbe davvero un peccato portare a casa un prodotto non idoneo e che dovresti solo gettare nel secchio dell’immondizia. Per questo oggi, ho deciso di svelarti un piccolissimo trucchetto per scegliere sempre il melone più buono del negozio.

È questo il segreto per riconoscere un melone davvero buono: facile e velocissimo!

Queste piccole regole valgono per qualsiasi tipo di melone, che sia quello giallo, striato o reticolato.

come scegliere melone
Grazie a questi accorgimenti non potrai sbagliare – Credits: Adobe Stock

La prima cosa che devi fare è guardare la buccia. Non deve avere né ammaccature e né tagli, ma deve essere integra e di un colore molto omogeneo. Una particolare attenzione va data anche alla parte del picciolo. Quest’ultimo non deve essere secco, ma nemmeno troppo fresco. Devi riuscire a staccarlo con delicatezza e la parte sottostante deve di un bel verde chiaro molto luminoso. Anche il tatto è importante, tocca la buccia con le dita e cerca di capire se è morbida oppure dura. Non deve assolutamente essere molliccia. Affidati anche al tuo naso. La parte opposta al picciolo sprigiona sempre un buon odore quando il melone è maturo e buono. Se senti odore di marcio, lascia perdere perché significa che è maturato troppo. Nel caso in cui, dopo aver fatto tutti questi passaggi, dovessi avere ancora dei dubbi, pesa i meloni che vorresti acquistare. Se hanno la stessa grandezza, ma uno pesa di più dell’altro, è quello più pesante la scelta giusta perché significa che è riuscito ad assorbire più acqua dell’altro.

Usa questi piccoli trucchetti e vedrai che scegliere il melone in negozio sarà sempre facilissimo!