3 piante che potrai far crescere soltanto in un vaso d’acqua: sono eleganti e raffinate

Sapevi che queste piante possono crescere semplicemente in un vaso pieno d’acqua? Rimarrai incantato e renderanno il tuo salotto molto elegante!

C’è ben poco da fare: il giardinaggio non è solo una passione, ma una vera e propria attitudine: come chi è perfettamente in grado di creare piatti gustosi pur non avendo mai studiato o lavorato in cucina, lo stesso discorso può essere applicato alla coltivazione delle piante. Certo, il pollice verde è un dono, eppure non bisogna necessariamente avere una formazione completa per poter riempire la propria casa di tantissime piantine colorate e allegre.

piante in vaso di acqua
Potrai coltivare qualsiasi pianta con la tecnica dell’idrocoltura, scoprila subito!
Credits_pexels

Ciò che preoccupa maggiormente chi non è in grado di prendersi cura delle piante è la fase dell’annaffiatura. Dimenticarsi quest’operazione permette alla pianta di essiccarsi e morire in poco tempo. Ma avete mai sentito parlare dell’idrocoltura? Una pratica di coltivazione altamente in voga negli ultimi tempi e che potrà finalmente concedere parecchie soddisfazioni anche ai meno avvezzi nel campo delle piante. Potremo coltivarne alcune soltanto con un vaso pieno d’acqua. Non ci credete? State a guardare!

Queste piante potranno vivere serenamente in un vaso pieno d’acqua: l’idrocoltura è la rivoluzione in campo green

Non tutti hanno il tempo a disposizione per poter curare più piantine. Tra lavoro, scuola, commissioni, bambini e tanto altro, a volte ricordarsi dove aver messo la propria testa è già più che sufficiente! Ovviamente un ambiente ricco di verde comunica serenità, distende i nervi e apporta un’eleganza pazzesca. Soprattutto in questo periodo, le piante possono aiutarci anche a fronteggiare il caldo, specialmente piazzandole in giardino. Ma come coltivare le piantine quando non si ha neppure il tempo di respirare? Con l’idrocoltura!

piante in vaso di acqua
Potremo ottenere le nostre piantine anche dalle foglie, basterà seguire lo stesso metodo riportato nell’articolo!
Credits_adobestock

Questa pratica, ormai di moda nel settore del giardinaggio e dell’interior design, prevede la coltivazione delle piante in un vaso pieno d’acqua. Una vera rivoluzione, adatta specialmente a tutti coloro che dimenticano di annaffiare quelle in balcone o sul davanzale, o semplicemente per chi non ha tempo da dedicargli. Ma in cosa consiste questa tecnica?

Molto semplicemente, di porre all’interno di un vaso trasparente pieno di argilla o ciottoli, dell’acqua e la pianta da coltivare. Assorbirà poco alla volta quella di cui avrà bisogno e a noi toccherà solamente riempire il recipiente ogni qualvolta sia terminata. Pertanto, iniziamo procurandoci un vaso trasparente, abbastanza ampio e lungo abbastanza affinché le radici possano toccare il fondo. Riempiamo quest’ultimo con conchiglie, sassolini oppure palline di argilla reperibili in tutti i vivai. Con l’idrocoltura qualsiasi pianta può essere coltivata, tuttavia quelle che ben si prestano alla crescita in acqua sono la Zerbina, il Papiro e la Dracaena.

Sciacquiamo le radici sotto acqua corrente nel caso in cui siano state rimosse dal vaso, lasciamole tutta la notte in un recipiente colmo d’acqua affinché rilascino tutti i residui di terriccio. Il giorno seguente, inseriamo la pianta all’interno del vaso, incastriamo le radici tra i ciottoli per poi riempire con dell’acqua a temperatura ambiente fin quando saranno totalmente ricoperte. Nell’idrocoltura è fondamentale utilizzare concimi liquidi o idrosolubili. Non ci resta che piazzare la piantina in un luogo arioso e luminoso, ricordandoci di aggiungere acqua solo quando sarà quasi terminata!