Occhio a questo errore quando lavi il tappeto del bagno, potrebbe costarti davvero caro

Se farai così potrai pulire il tappeto del bagno senza commettere errori: basterà davvero poco e tornerà perfetto e profumato. 

Per rendere gli ambienti di casa più accoglienti e confortevoli, di solito aggiungiamo elementi di arredo che la renderanno unica e personalizzata. Oggetti vari e di dimensioni diverse, che ci permetteranno di avere la casa dei nostri sogni.

tappeto bagno
Evita questo errore e non rovinerai mai più il tappeto del bagno. Credit: Adobe-Stock

Fra i tantissimi oggetti che potremmo decidere di mettere in casa, i tappeti saranno sicuramente quelli che non mancheranno mai. Grazie alle loro caratteristiche, forma e colore, saranno perfetti per essere messi in qualunque ambiente di casa. E se già in passato ci siamo occupati di come rinfrescare i tappeti del soggiorno o della camera da letto, oggi vi mostreremo come fare per pulire in modo corretto quelli del bagno. Soltanto così potrete evitare di rovinarli e li avrete sempre puliti e profumati.

Basterà davvero poco per pulire correttamente il tappeto del bagno

Non solo in soggiorno, in camera da letto o nella cameretta, i tappeti potranno essere messi anche in bagno, luogo in cui ci troveremo spesso a piedi scalzi e avere la morbidezza delle sue setole sotto i piedi è sicuramente una piacevolissima sensazione. Attenzione però, proprio perché messi in un ambiente di casa particolarmente incline alla formazione di germi e batteri, sarà indispensabile lavarli molto più spesso di quelli classici.

tappeto bagno
Fai così e potrai pulire correttamente il tappeto del bagno. Credit: Adobe-Stock

La prima cosa da tenere bene a mente, è quella di pulire almeno una volta alla settimana i tappeti del bagno. 

Ogni giorno sbatteteli all’aria aperta per eliminare sporco, polvere, peli e capelli e infine passateci l’aspirapolvere per arrivare fino in fondo alle fibre.

Dopodiché potrete dedicarvi al loro lavaggio.

Non caricate troppo la lavatrice, perché a differenza dei nostri vestiti, questi assorbiranno tantissima acqua e potrebbero rompere la vostra lavatrice. Meglio lavarne pochi per volta.

Optate per un lavaggio delicato e che no superi i 40°. 

Preferite un detersivo delicato, meglio evitare gli ammorbidenti, che generebbero troppa schiuma difficile poi da mandare via.

Una volta lavati, lasciatelo asciugare all’aria aperta, meglio se stesi completamente su di un piano per evitare gli sgradevoli segni delle mollette.

Vi basterà fare così e non rovinerete mai più i tappeti del bagno.