Sono sulla nostra tavola in questo periodo, ma sai realmente come conservare le fave fresche?

Sono il legume per eccellenza di questo mese e oggi vi mostreremo passo, passo come fare per conservare correttamente le fave fresche.

Le fave sono i legumi perfetti della primavera. Il loro sapore delicato, le rende ideali per essere preparate in tantissimi modi. Oltre alla classica pasta e fave alla napoletana, sono davvero varie le ricette da poter preparare utilizzandole.

conservare fave fresche
Sarà così che dovrai conservare le fave fresche. Credit: Adobe-Stock

Ricche di proprietà benefiche, le fave sono un vero toccasana per la nostra salute. Infatti, grazie alla presenza di numerosi nutrienti, di sali minerali e di vitamine faranno bene al cuore e non solo. Inoltre, se cercate qualcosa di leggero e di poco calorico, le fave faranno sicuramente al caso vostro. Di questi periodi le potrete trovare fresche nei banchi frutta e avrete la possibilità di gustarle anche al naturale senza cuocerle necessariamente. Ma una volta acquistate, sapete realmente come fare per conservarle?

Fai così e potrai conservare le fave fresche in modo corretto

Come già abbiamo fatto per le fragole, mostrandovi il modo corretto per conservarle evitando la formazione della muffa, stasera vogliamo mostrarvi come fare per riuscire a mantenere le fave fresche il più a lungo possibile. Dei piccoli consigli, che saranno perfetti per evitare di farle marcire e che vi permetterà di gustarle ogni volta che avrete voglia.

conservare fave fresche
È così che dovrai conservare le fave fresche per mantenerle perfette. Credit: Adobe-Stock

Il primo passaggio che dovrete fare per mantenere correttamente le fave fresche, sarà quello di ‘sbucciarle’. Eliminatele dalla buccia e privatele della loro pellicina, che prende il nome di tegumento.

Una volta fatto questo, potrete procedere in due modi.

Nel primo caso potrete riporle in una ciotola ben asciutta e dopo averla riempita con le fave, copritela con della pellicola trasparente. In questo modo potranno durare per un massimo di 3 giorni conservate in frigorifero.

Se invece volete farle durare di più. Dopo averle pulite, lasciatele bollire per qualche minuto in acqua e una volta che saranno completamente fredde, riponetele all’interno dei sacchetti per alimenti e mettetele nel congelatore. In questo modo potrete averle sempre a disposizione durante tutto l’anno.