Non appesantirti prima di Pasqua: ecco come rimanere leggeri in vista dell’abbuffata domenicale

Come rimanere leggeri in questi giorni che precedono la Pasqua? Ecco alcuni trucchetti per non appesantirsi, seguili insieme a noi!

Ci siamo: è arrivato il weekend pasquale e ben presto ci ritroveremo riuniti a tavola, con parenti e presumibilmente anche amici, per gustare le tante gustose pietanze che nonne, mamme e papà avranno realizzato meticolosamente in cucina. Non si baderà ovviamente a spese e le proposte saranno tante! Dagli antipastini con sfoglia e salumi, al pesce fritto, ai bocconcini di pollo o di vitello, arrivando alle paste fresche o al forno per poi terminare con capretto arrosto, pastiere e uova di cioccolato.

rimanere leggeri per pasqua
Ecco alcuni modi per arrivare in forma al pranzo di Pasqua senza appesantirsi!
Credits_adobestock

Tutto questo porta gioia e allegria, tuttavia lo sappiamo che poi il nostro stomaco ne risentirà! Specialmente in questi due giorni prima della Pasqua dovremmo stare molto attenti a cosa mangiare, per evitare di sedersi a tavola già costipati oppure con uno spiacevole senso di pienezza e gonfiore. Ma come rimanere leggeri in vista della festa? Eccovi qualche consiglio che potrà tornarvi molto utile!

Come rimanere leggeri in vista del pranzo di Pasqua: ecco alcuni consigli molto utili

Si sa, durante le festività non si pensa molto alla dieta oppure ad un regime alimentare più controllato, tuttavia poi i risultati si notano nei giorni seguenti, quando avvertiamo un fastidioso senso di pesantezza e spossatezza in generale. Bisogna quindi rimanere leggeri prima di sedersi a tavola per il grande pranzo, affinché ci si possa ‘preparare’ fisicamente e mentalmente. Ma come fare? Esistono degli aiuti che possano permetterci di non appesantirci prematuramente? In realtà sì e noi di Mammastyle oggi vogliamo svelarvi qualche trucchetto semplice, ma efficace, scopriamoli insieme!

dieta equilibrata
Se non riuscite a rinunciare a pasta e pane, scegliete quelli con farine integrali, facilmente assimilabili e più digeribili!
Credits_adobestock

Prima di tutto bisogna ricordarsi di non saltare la colazione del venerdì e del sabato: questo ci garantirà di mantenerci in forma e con una giusta dose di energia. Evitiamo tuttavia di consumare troppi alimenti, prediligendo invece una tazza di tè verde non zuccherato, due fette biscottate o fette di pane integrale con marmellata e due frutti di stagione a scelta. La frutta potrà essere consumata anche durante gli spuntini poiché ricca di fibre, povera di grassi e carboidrati. Una macedonia con un cucchiaio di miele potrebbe sostituire le fette biscottate a colazione e inoltre essendo molto fresca, si sposa alla perfezione con il clima primaverile.

Riduciamo solo per questi due giorni prefestivi il consumo di pasta e pane, prediligendo invece tante varietà di verdure: lattuga, rucola, cetrioli, zucchine, pomodorini, ravanelli freschi, indivia, cavolo cappuccio e cavolo verza. Possiamo preparare una gustosa insalata condendola con olio d’oliva e succo di limone per evitare il sale, aggiungere qualche spezia per insaporirla a dovere oppure preparare dei gustosi minestroni ricchi. Questo ci permetterà di depurare l’organismo, stimolare la diuresi e sgonfiare eventuali ventri contratti.

Se possibile, evitiamo di consumare piatti ricchi a base di carne, scegliendo invece un buon filetto di merluzzo, di orata oppure salmone. Potremo cuocerli alla griglia, in forno al cartoccio con rosmarino e limone oppure bollirli e sfilettarli per poi aggiungerli ad una buona insalata. Evitiamo infine zuccheri, biscotti, cioccolato, birra o vino. Ricordiamoci di bere molta acqua, magari preparando una tisana depurativa a base di malva, ortica e melissa, lasciandola in frigorifero e assaporandola durante il giorno come se fosse un tè freddo. Arriveremo a tavola durante il giorno di Pasqua sicuramente meno gonfi e più in forma!