Addio spreco alimentare: ecco come conservare verdure, carne e pesce in una sola mossa e a lungo

Conservare verdure, carne e pesce è molto importante e bisogna farlo nel modo corretto: ecco gli errori da evitare e i metodi giusti!

Per qualcuno, fare la spesa al mercato o al supermercato è un momento di pura gioia, serenità e rilassatezza. Dedicarsi alla propria famiglia mettendo nel carrello frutta di stagione, verdure fresche, carne, pesce e molto altro richiede un certo impegno, specialmente nella scelta di prodotti salutari e genuini, tuttavia concede grandi soddisfazioni ed è persino terapeutico.

conservare verdure carne e pesce
Ecco il metodo migliore per conservare i cibi a lungo!
Credits_adobestock

Tornati poi a casa, bisogna conservare tutti i cibi a dovere in dispensa, in frigo o in congelatore, ma nella maggior parte dei casi questa operazione viene eseguita in un modo completamente sbagliato. Risultato? Dopo appena due giorni siamo costretti a gettare nell’umido alcuni alimenti poiché ammuffiti, invecchiati o non più commestibili.

In un periodo particolare e delicato come quello che stiamo vivendo risulta molto importante non sprecare assolutamente il cibo, ma anzi, bisogna prendersene cura affinché si possa gustare a lungo, risparmiando in salute e in soldi. Tanti sono i metodi di conservazione del cibo, tuttavia non sempre risultano idonei alle nostre esigenze. Ecco perché oggi noi di Mammastyle vogliamo svelarvi come conservare a dovere verdure, carne e pesce in modo corretto!

Ecco come conservare carne, pesce e verdure: fai così e saranno freschi a lungo!

Basta digitare sul motore di ricerca Internet del proprio pc ‘Come conservare i cibi‘ per avere nel giro di pochi secondi una sfilza di siti che garantiranno metodi assicurati ed efficaci, tuttavia alcuni di questi risultano un completo fiasco. Stiamo parlando di manipolare il cibo e gli alimenti di cui ci nutriamo e non bisogna mai eseguire l’operazione di conservazione a cuor leggero poiché potremmo incappare in problematiche alimentari gravi. Ecco perché oggi vogliamo svelarvi alcuni segreti per mantenere i cibi a lungo, garantendo sempre qualità e freschezza. Da cosa partiamo?

come conservare cibi
Conservare sempre le uova in frigorifero. Pane, biscotti e prodotti panari vanno riposti in un luogo fresco ed asciutto, mentre patate, cipolle e aglio in un luogo asciutto, fresco e in penombra
Credits_adobestock
  • Partiamo dalle più ‘semplici’, ovvero frutta e verdura: sono tante e diverse quelle che le varie stagioni ci forniscono e in primavera troviamo zucchine, ravanelli, melanzane, asparagi, ciliegie, albicocche, fragole, pesche e arance. La frutta va sempre lavata abbondantemente sotto acqua corrente, possibilmente disinfettandola con un prodotto alimentare, ponendola in contenitori ermetici oppure in ciotole di plastica resistente. Arance, pesche, albicocche e limoni potranno essere conservate insieme, mentre ciliegie, fragole, frutti rossi in generale è meglio separarli in contenitori ermetici. La verdura invece potrà essere riposta nel cassetto del frigorifero apposito, avvolgendo lattuga, rucola e bietola in canovacci puliti. 
  • Continuiamo poi con la carne: quest’ultima può essere conservata ovviamente in frigorifero, ma solo ed esclusivamente se verrà consumata entro 2 giorni dall’acquisto. Rimuoviamola sempre dalla confezione del supermercato, ponendola in contenitori ermetici di plastica cui avremo applicato sul fondo parecchi strati di carta assorbente. Questa assorbirà eventuali succhi rilasciati dalla carne, impedendone la perdita. Se invece abbiamo acquistato grandi quantità di carne, puliamola, porzioniamola e congeliamola dapprima su una teglia foderata di carta forno per poi inserirla in sacchetti gelo sterilizzati oppure contenitori ermetici di plastica. Qui potrete scoprire come scongelarla in modo sano e sicuro.
  • Concludiamo in ultimo con il pesce: una volta acquistato potrà essere conservato fresco in frigorifero per un massimo di 24 ore, mentre se dovrà essere mangiato crudo per un massimo di 6 ore, ricordandoci di sceglierne uno già abbattuto. Possiamo conservarlo in un vassoio con carta assorbente, coprendo con più strati di pellicola la superficie oppure sfilettarlo e riporlo in contenitori ermetici. Anche il pesce potrà essere congelato seguendo il metodo riportato sopra per la carne. In questo modo i nostri alimenti saranno sempre freschi e genuini!