Con questa tecnica il petto di pollo non sarà più secco: ecco come renderlo tenero e gustoso

Se sei stanco di mangiare un petto di pollo duro e stopposo, eccoti l’unico metodo per averlo tenero, gustoso e cotto al punto giusto!

Il pollo è uno degli alimenti che noi italiani consumiamo di più: gustoso, povero di grassi e calorie, ideale quindi per una dieta o un regime alimentare più sano e controllato, da sempre viene cucinato in tantissime versioni, partendo dalla basica in griglia sino ad arrivare alle cotture in forno con condimenti di formaggi e salumi.

petto di pollo tenero
Per ottenere un petto di pollo morbido e gustoso, segui questo metodo di cottura super efficace!
Credits_adobe

Insomma, questa carne non delude mai e inoltre ci permette di variare sempre con le ricette. Il classico petto di pollo è molto amato dai bambini, specialmente se impanato con uova, mollica e fritto in olio bollente. Tuttavia proprio la cottura del petto di pollo, nonostante sia alla portata di tutti può darci qualche pensiero poiché il risultato stopposo e duro non è poi così gradevole, non trovate?

Ma non preoccupatevi perché Mammastyle è qui per voi: oggi vogliamo svelarvi tutti i segreti del petto di pollo e come cucinarlo alla perfezione per ottenerlo tenero, gustoso e ultra morbido! Curiosi di scoprire come fare?

Non dovrai più mangiare un petto di pollo duro: ecco tutti i segreti per averlo tenero, gustoso e morbidissimo

Cuocere il petto di pollo può sembrare una passeggiata: basta porlo in padella, attendere che diventi bianco e dorato in superficie per poi girarlo e cuocerlo sull’altro lato. Purtroppo però la cottura non è così semplice come possa sembrare, anzi, se eseguita nel modo scorretto può rendere l’intero taglio di carne duro, stopposo e difficilmente masticabile. Ma se vi dicessimo che un metodo perfetto c’è per ottenere un petto di pollo tenerissimo e morbido?(cliccate qui per scoprire una ricetta a base di pollo super golosa)

come cuocere petto di pollo
Se la dieta non ci permette rosolature con olio, lasciamo a mollo il petto di pollo nel latte con sale e spezie per qualche ora, scoliamolo e grigliamolo. Sarà tenerissimo!
Credits_adobe

Iniziamo avvolgendo una fettina di petto di pollo in un foglio di pellicola per alimenti. Molto delicatamente procediamo a batterlo con un batticarne, basteranno due o tre colpi decisi ma non forti. Questo passaggio risulta fondamentale poiché tramite la battitura si rilassano le fibre della carne e si appiattisce leggermente onde evitare cattive sorprese nel piatto. Facciamo scaldare una padella antiaderente sul fuoco con un filo d’olio per poi adagiare la fettina e proseguire la cottura di circa 2 minuti per lato.

In questa fase potremo sfumare con del vino bianco, del latte oppure dell’acqua. Il liquido aggiunto farà si che la carne non diventi dura, mantenendola morbida sia all’esterno, sia all’interno. Cuociamo per circa 7 minuti con il coperchio, dopodiché rimuoviamolo e condiamo con sale, pepe e spezie a piacere. Lasciamo quasi del tutto asciugare il fondo di cottura per poi servirlo intero oppure a tagliata. In questo modo ve lo garantiamo, non dovrete più accontentarvi di un petto di pollo duro e stopposo, gustandovi invece un secondo unico, leggero e goloso!