Conosci il sugo alla contadina? Lo prepari a costo 0: non spendi nulla e gusti un’autentica bontà

Hai mai sentito parlare del sugo alla contadina? Un condimento che non prevede alcun costo: scopri la ricetta facile e speciale!

Cucinare è un atto d’amore, questo lo sappiamo tutti molto bene e ovviamente rientra tra quei gesti quotidiani che facciamo verso chi vogliamo bene. Preparare un buon piatto di pasta o un buon secondo per il nostro partner, figli o amici concede grandi soddisfazioni, non siete d’accordo? In cucina però l’amore non prevede solo l’utilizzo di ingredienti genuini e gustosi.

sugo alla contadina
Avete mai condito la pasta con il sugo alla contadina? Si prepara senza spendere un euro!
Credits_adobe

Quante volte tendiamo a gettare gli scarti di frutta, verdura, carne e pesce? Certo, alcuni metodi per poterli riutilizzare li conosciamo già, ad esempio con le lische dei pesci possiamo realizzare il fumetto, un brodo gustosissimo adibito al condimento dei risotti e delle paste, con le ossa della carne possiamo ottenere brodi e salse molto saporite.

Oggi però siamo qui per parlarvi del sugo alla contadina: se vi dicessimo che possiamo realizzarlo senza spendere un solo euro? Ve lo garantiamo, il suo sapore sarà incredibile e la pasta non sarà mai stata così buona! Scopriamo insieme di cosa stiamo parlando

Hai mai sentito parlare del sugo alla contadina? Una specialità povera ma ricchissima di sapore

Questo condimento per la pasta appartiene ovviamente alla tradizione povera del Sud, così come quella della Sardegna. In passato gli scarti delle verdure non venivano assolutamente gettati, anzi, venivano impiegati nella realizzazione di sughi saporiti e ricchi di vitamine, sali minerali e sostanze nutrienti. Ecco perché oggi vogliamo insegnarvi la ricetta del sugo alla contadina. Ma di cosa avremo bisogno?

ricetta sugo contadina
Ovviamente possiamo utilizzare anche altri scarti di verdure come quelli delle bietole, del cavolo o della verza. Potremo anche congelare il sugo in vasetti e utilizzarlo al momento del bisogno!
Credits_adobe
  • Scarti esterni del sedano: 200 gr;
  • Gambi di carciofi: 250 gr;
  • Scarti esterni del porro: 200 gr;
  • Avanzo di piselli: 200 gr;
  • Olio EVO q.b.
  • Sale, pepe, origano, rosmarino, erba cipollina q.b.
  • 1 spicchio d’aglio piccolo;
  • 100 gr di pistacchi o nocciole;

Ricordate quando in questo articolo vi parlammo dell’uso degli scarti di frutta e verdura in cucina?(cliccando qui potrete scoprire qualche riuso intelligente)Oggi continuiamo su questa scia proponendovi la ricetta del sugo alla contadina. Come avete potuto notare dalla lista ingredienti non dovremo spendere nulla poiché utilizzeremo ciò che in realtà tende ad essere gettato nel bidone dell’umido. Iniziamo riempiendo una pentola con dell’acqua e portiamola sul fuoco.

Intanto laviamo accuratamente tutti gli scarti di verdura, tagliamo a cubetti grossolani il sedano, dividiamo a metà i gambi dei carciofi e tagliamo a filetti irregolari gli strati del porro. Quando l’acqua arriverà al bollore tuffiamo gli ingredienti e proseguiamo con la cottura per circa 10/12 minuti. Scoliamo in uno scolapasta e attendiamo che l’acqua in eccesso venga rilasciata.

Poniamo gli ingredienti all’interno di un frullatore, aggiungiamo il sale, il pepe, le spezie in abbondanza, lo spicchio d’aglio sbucciato e privato di anima, abbondante olio d’oliva, i piselli e la frutta secca scelta. Frulliamo il tutto qualche minuto fin quando otterremo un pesto cremoso ma non eccessivamente denso. Adesso non ci resta che utilizzarlo per la nostra pasta! Scoliamola al dente in una ciotola, aggiungiamo il sugo alla contadina e mantechiamo con olio e parmigiano. Vedrete che incredibile bontà!