Il pandoro di Natale non si sopporta più: consuma quello avanzato così, vedrai che golosità

Consuma il pandoro avanzato dal Natale in questo modo: realizzerai una merenda incredibilmente golosa, i bambini l’adoreranno! 

Ammettiamolo: dei pandori e dei panettoni avanzati non sappiamo più cosa farcene, non si sopportano! Magari ne abbiamo ancora qualcuno intero, riposto all’interno delle confezioni e aspettano soltanto di essere consumati. Certo, la soluzione più immediata sarebbe quella di invitare qualche amico a casa, affettarli e servirli per merenda con un buon caffè, ma perché non rendere speciale il pandoro avanzato?

pandoro di natale
Utilizza il pandoro avanzato e consumalo così: conquisterai tutta la famiglia!

Oggi vogliamo proporvi un modo speciale per consumarlo, vi conquisterà al primo assaggio e i bambini faranno i salti di gioia. Non potrete più farne a meno! Di quali ingredienti avremo bisogno?

  • 350 gr di pandoro avanzato;
  • 500 ml di panna liquida fresca zuccherata;
  • 150 gr di cioccolato fondente;
  • 80 gr di granella di nocciole o pistacchio;
  • 1 bicchiere di latte tiepido;
  • 1 cucchiaino di zucchero e 1 di cacao;

LEGGI ANCHE: La torta della merenda la prepari al caffè! Dall’impasto veloce, sarà una golosità incredibile

Ricicla il pandoro avanzato dal Natale in questo modo gustoso: vedrai che bontà!

Con il pandoro avanzato dal Natale possiamo realizzare un gustosissimo dessert, in meno di 10 minuti e perfetto per un invito improvviso a casa di amici o perché no, semplicemente per una merenda in famiglia. In questo modo lo ricicliamo con fantasia, sapori diversi e golosi, i bambini non potranno più farne a meno! Ecco i semplici passaggi per realizzare una torta di pandoro con panna e cioccolato

pandoro di natale
Per un effetto ancora più bello, spolverate abbondante cacao in superficie!

LEGGI ANCHE: Solo 3 ingredienti per questo dolce al cucchiaio soffice e delizioso: la ricetta è facile e velocissima

  • Iniziamo la preparazione della nostra torta partendo dal pandoro: se è già stato aperto, eliminiamo con un coltello le parti un po’ più dure o asciutte. Affettiamolo ottenendo dei rettangoli uguali(non gettate i rimasugli, serviranno successivamente);
  • Versiamo in una ciotola la panna, montiamola sfruttando le fruste elettriche e quando sarà ben montata, mettiamola da parte.
  • Scaldiamo il latte in un pentolino, giusto il tempo che si faccia tiepido per poi aggiungere zucchero e cacao. Mescoliamo fin quando i due ingredienti saranno completamente sciolti.
  • Tritiamo il cioccolato fondente su un tagliere ottenendo piccolissime pepite irregolari e prepariamoci ad assemblare il dolce. Se volete scoprire un altro modo per riciclare il pandoro avanzato, cliccate qui! 
  • Poggiamo all’interno di una teglia rettangolare e dai bordi alti il pandoro formando un letto: spennelliamo il latte al cacao affinché si inumidisca per poi distribuire uno strato di panna montata. Spolveriamo il cioccolato fondente in superficie, la granella di nocciole e proseguiamo formando tutti gli altri strati. Completiamo con la panna montata, il cioccolato e i rimasugli sbriciolati del pandoro.
  • Conserviamo la torta in frigorifero per circa 5 ore. Passato il tempo necessario tagliamola in rettangoli e serviamo il dolcetto con una spolverata di zucchero al velo. Sarà una vera bontà e il pandoro assumerà tutto un altro sapore!