Bonus asilo nido 2022: tutte le novità, come e quando richiederlo

Confermato anche per il 2022 il bonus asilo nido per le famiglie: scopriamo insieme tutti i cambiamenti apportati e come fare richiesta. 

Nonostante fino al 31 Dicembre 2021, non si avessero ancora notizie certe sul suo destino, anche per tutto il 2022 è stato confermato il bonus asilo nido. Questa forma di sostegno familiare, negli ultimi anni è stata molto richiesta ed ha aiutato notevolmente i bilanci familiari.

bonus asilo nido 2022
Riconfermato anche per il 2022 il bonus asilo nido: ecco quali sono le novità.

A differenza di altri bonus, come ad esempio quello ‘mamma domani’, che, verranno inglobati nel tanto atteso assegno unico per i figli a carico, il bonus asilo nido resterà ancora valido, per ora, per tutto il 2022. Quindi, salvo ulteriori variazioni, anche per questo nuovo anno, sarà possibile ottenere il contributo, il cui importo non sarà superiore ai 3.000 euro annui, per il pagamento delle spese sostenute dai genitori per la frequenza dei propri figli presso un asilo nido pubblico o privato. 

LEGGI ANCHE: Asilo nido, sì o no? I pro e i contro che tutte le mamme dovrebbero conoscere

Bonus asilo nido 2022: tutte le novità, come e quando richiederlo

Confermato anche per il 2022 il bonus nido, che ricordiamo, non è subordinato soltanto alla frequentazione dei nidi, ma è riferito anche a tutte le forme di assistenza domiciliare dedicate a tutti i bambini al di sotto dei 3 anni, con patologie croniche.

Ed è proprio l’Inps, che, ha confermato questa forma di sostentamento per le famiglie. E nei prossimi giorni, verrà pubblicato il testo ufficiale, con le spiegazioni per la presentazione della nuova domanda. Anche se modalità e importi restano invariati. Ma vediamo nel dettaglio come richiedere il bonus e i vari importi.

LEGGI ANCHE: Il rientro a scuola è un momento traumatico? Affrontatelo insieme e tutto sarà più semplice

bonus asilo nido 2022
Bonus asilo nido 2022: ecco tutte le novità.

La richiesta per il bonus asilo nido 2022, può essere fatta da qualsiasi genitore del minore nato o adottato, che, abbia i requisiti necessari. I documenti da presentare saranno:

  • Isee 2022
  • Attestato di frequenza rilasciato dal nido
  • Fotocopia carta d’identità del genitore richiedente
  • Fotocopia del codice fiscale del minore e del genitore richiedente
  • Iban del richiedente
  • Ricevute di pagamento delle rette

LEGGI ANCHE: È tempo di scuola: igienizza al meglio il grembiule del tuo bambino ed eviterai sgradevoli sorprese

Gli importi erogabili invece, varieranno in base all’Isee minorenni:

  • FINO A 25.000- importo massimo erogabile 272,72 per undici mensilità;
  • DA 25.001 FINO A 40.000- importo massimo erogabile 227,27 per undici mensilità;
  • DA 40.001- importo massimo erogabile 136,37 per undici mensilità.

Dove presentare la domanda invece?

  • Sedi Inps della propria città
  • Caf e patronati
  • Pratica telefonica tramite il contact center dell’Inps.

Una cosa molto importante sa sottolineare per la buona riuscita della richiesta, è che il genitore che presenterà la domanda, dovrà essere lo stesso che effettua i pagamenti e a cui andrà il rimborso.