Santo Stefano e le sue tradizioni: in Italia si festeggia così, dal Piemonte alla Sicilia

0
1
santo Stefano e le tradizioni
Quali tradizioni esistono a Santo Stefano in Italia?

Santo Stefano è la prima festa segnata in rosso sul calendario dopo il Natale, ma quali tradizioni sono legate a questo giorno in Italia? Scopriamole insieme

Chiunque abbia memoria, appartenente ad una generazione più o meno nuova, avrà il ricordo del 26 Dicembre, il giorno di Santo Stefano, in cui vengono consumati i rimasugli del Natale insieme alla famiglia per poi festeggiare la sera con gli amici. In realtà questa festa è relativamente recente, difatti soltanto nel 1947 venne inserito tra ‘i giorni rossi’ nel calendario.

santo Stefano e le tradizioni
Quali tradizioni esistono a Santo Stefano in Italia?

Una sorta di prosecuzione del Natale in qualche modo, un escamotage per non rientrare subito dopo il 25 Dicembre a lavorare. La storia di Santo Stefano è avvolta da tantissimi miti e leggende, tuttavia si festeggia poiché fu il primo vero martire a morire per professare la parola di Gesù. Morto lapidato, la Chiesa Cristiana decise quindi di istituire la festa proprio nel giorno successivo alla nascita di Gesù secondo un ordine temporale.

Sono tanti i modi in cui si celebra in tutto il Bel Paese e noi di Mammastyle abbiamo deciso di raccogliere per voi le tradizioni più simpatiche e originali!

LEGGI ANCHE: La sua gelosia potrebbe rovinarti le feste: se il tuo partner è di questo segno occhio alle tensioni

Le tradizioni di Santo Stefano in Italia: da Nord a Sud, eccovi la raccolta di quelle più originali

Il giorno di Santo Stefano, da quando fu istituito, è il giorno in cui di solito ci si dedica agli amici dopo i giorni trascorsi in famiglia. Ci si riunisce a cena consumando i rimasugli dei pasti, si gioca insieme a carte o semplicemente si guarda un film. Come dicevamo è un modo per proseguire le vacanze natalizie, concedendosi quindi qualche ora in più di relax. Ma in Italia come viene festeggiato? Eccovi un piccolo viaggio tra Nord e Sud ripercorrendo alcune tradizioni tipiche di questo giorno, scopriamole insieme!

santo stefano e le tradizioni natalizie
A Santo Stefano viene adibito un vero e proprio cineforum con gli amici!

LEGGI ANCHE: Siamo ufficialmente nel segno del Capricorno: curioso di sapere come sarà il carattere di tuo figlio?

Nord e Sud sono d’accordo sul cosa si debba fare nel giorno di Santo Stefano: il mercante in fiera! Da sempre, durante le ore della sera ci si riunisce con gli amici e vengono poste le carte da gioco al centro del tavolo, aprendo quindi le danze con il classico gioco che tutti ampiamente conosciamo. Qui ci si diverte interpretando un mercante sempre diverso e non mancano mai le risate.

Il giorno di Santo Stefano poi è dedicato alla rielaborazione delle ricette: non si consumano quindi solo i rimasugli del 25, ma si riutilizzano pandori e panettoni per preparare tiramisù, torte scomposte e creme dolci. Ad esempio in Sicilia si prepara la classica crema di ricotta dei cannoli e si accompagna con il pandoro avanzato.

Il 26 Dicembre, Covid a parte, è sempre stato inoltre dedicato alle scampagnate più disparate: solitamente ci si dirige con gli amici in qualche agriturismo, si visitano i mercatini di Natale nei paeselli della propria città e ci si reca a qualche concerto tipico natalizio. In Puglia ad esempio il giorno di Santo Stefano viene festeggiata la Festa delle Propaggini, in cui viene allestito un grande palco nel centro della piazza principale e gli artisti di strada che sfruttano dello spazio per esibirsi, difatti viene definito come il Carnevale più lungo del mondo.

LEGGI ANCHE: Come ‘sopravvivere’ alle domande dei parenti a Natale: tutte le scappatoie possibili

Poco importa in realtà se si è del Nord o del Sud, Santo Stefano è il giorno da dedicare agli amici e alle persone cui si vuole più bene, festeggiando insieme le feste con affetto, allegria e divertimento!