Attenta a questi segnali: puoi capire così se il tuo lui è pronto per diventare padre

E’ arrivato il momento in cui ti senti pronta per avere un bambino. E’ giusto quindi farsi anche qualche domanda sul partner, è pronto per diventare padre?

Per alcune di noi arriva quel momento in cui vi ritrovate a fantasticare di avere con voi un bambino, ma se siamo all’interno di una coppia è sacrosanto capire se il richiamo ad una famiglia con bambino non solo è un desiderio condiviso ma anche fattibile.

figli
Diventare papà non è uno scherzo: scopri se il tuo è pronto (Fonte: Adobe Stock)

Ecco dei segnali che ti aiuteranno a capire se anche il tuo compagno è pronto per un passo così importante. E’ come quando vi siete incontrati la prima volta e tramite un’approfondita conoscenza hai capito che poteva essere lui, il tuo compagno.

LEGGI ANCHE: Essere una buona mamma non vuol dire esaurirsi per i propri figli: ecco cos’è il born-out genitoriale

Questi segnali ti faranno capire se il tuo lui è pronto per diventare padre

Sappiamo bene quante valutazioni abbiamo fatto prima di capire, non solo che vorremmo un bambino nella nostra vita ma che potremmo anche essere delle brave mamme. Drizza le antenne e cogli questi segnali per capire se anche lui, come te, è pronto per questo passo.
Dentro una coppia si arriva a conoscersi molto bene durante gli anni, ma nonostante questo ci sono degli aspetti che rimangono sommersi. Avere un figlio ti cambia la vita, non solo come individuo ma anche come coppia, quindi deve essere una scelta condivisa.

LEGGI ANCHE: Ti capita di fantasticare di avere un bambino: ma sei davvero pronta? Questi segnali lo rivelano

padre
I segnali che ti dicono che è pronto per diventare papà (Fonte: Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: Natale con sorpresa: l’idea che non immagini per dire ai tuoi cari di essere incinta

Ecco i segnali che devi notare per capire se è pronto per allargare la famiglia
  • Sonno: tendenzialmente quanto dorme? E’ un tipo mattiniero? Gli capita di dormire male e comunque sopravvivere alla giornata? L’arrivo di un bambino la prima cosa che tocca è la qualità del sonno, in particolare nei primi mesi. Quindi per capire bene come sarà il nostro lui, facciamo caso come si comporta quando non riesce a dormire molto.
  • Gestione della casa: fortunatamente la questione ‘casa’ con gli anni è stata normalizzata per gli uomini. Abbiamo fatto passi in avanti e giustamente le donne non sono relegate più alle ‘regine’ della casa. Il tuo compagno come gestisce le faccende domestiche e la cura della casa? L’arrivo di un bambino non voglio dire che complichi tutto ma le rende certamente più complesse.
  • Attitudine: è importante che sia bravo a gestire lo stress e credimi, nei primi mesi è inevitabile che ci sia. La novità è elettrizzante ma è sicuramente utile rimanere zen.
  • Esigenze: il tuo lui è un tipo da feste? Se non esce e fa tardi con gli amici si sente soffocato? Se la risposta è sì bisogna che parliate, l’arrivo di un figlio stravolge tutto e sicuramente il nuovo arrivato diventa la nuova priorità. Quindi bisogna capire quanto è forte la voglia di allargare la famiglia rispetto al nostro stile di vita, che almeno nei primi periodi, è naturale che cambi. Questo non vuol dire che per avere un bambino un padre o una madre si debba annullare come persona, ma ci vuole sicuramente responsabilità e soprattutto cooperazione.