Natale, quanto si spende per la cena della Vigilia? Potresti risparmiare un po’ anche tu così

La festa più importante dell’anno sta per arrivare e le idee per la cena della Vigilia sono tantissime. Ma sai che puoi risparmiare? Ti spiego come.

Il Natale è la festa più attesa dell’anno, da grandi e piccini. Si aspetta per l’atmosfera, il clima, i colori, le canzoni, l’affetto dei cari e per i regali di Babbo Natale! Ma sicuramente, mentre per i bambini non sarà altro che un’esplosione di gioia aspettare che le attenzioni si focalizzino sugli addobbi e sui regali, per chi cucina sarà una lunghissima festa.

cenone
Prepara la cena per la Vigilia di Natale, ma non sforare col budget: fai così

LEGGI ANCHE >> È questo il momento per preparare un liquore fatto in casa eccezionale: sarà un perfetto regalo di Natale

Il tempo che trascorriamo in cucina nel periodo natalizio è illimitato. Sappiamo quando ci avviciniamo ai fornelli, ma non sappiamo quando ne andremo via. Cenone della Vigilia, Natale, Santo Stefano e poi il 31 e poi Capodanno, insomma le energie andranno via in un lampo. E andranno via anche molti soldi! Ecco perchè noi di Mammastyle abbiamo pensato a come fare per poter risparmiare per il cenone. Vediamo insieme qualche dritta da mettere in atto.

LEGGI ANCHE >> Preparare il panettone in casa è stupendo: ma come conservarlo in vista del Natale?

Che bella la cena della Vigilia, ma quanto si spende! Risparmia in questo modo

La cena della Vigilia, comunemente detto ‘cenone’ per la grandezza delle portate che vengono servite in tavola, è forse il momento culinario più atteso dagli italiani. Sicuramente ci sono molte case in cui si rispetta la tradizione tramandata dalle nonne o dai genitori, in cui solo a Natale si mangiano alcuni alimenti tipici del periodo, come per esempio il capitone, mentre in altre ogni anno si da libero sfogo alla fantasia. Ma spesso si sfora col budget pur di fare bella figura.

Vediamo insieme in che modo poter portare in tavola tantissimi alimenti tipici del periodo natalizio, stupire i nostri invitati e non spendere una cifra esorbitante.

cibo
Ecco i punti che devi assolutamente prendere in considerazione per non spendere molto

LEGGI ANCHE >> Il caminetto va riacceso prima di Natale: ecco come pulirlo in 5 minuti, trucchetto efficace

La prima cosa da fare è focalizzarsi su alcuni punti saldi da tenere bene in mente per la cena della Vigilia. Sono:

  • comprare alimenti in anticipo e congelarli
  • limitarsi sull’alcool
  • sfruttare le offerte
  • regolarsi con le porzioni

Riguardo il primo punto, possiamo dire che è necessario comprare alimenti in anticipo e congelarli. Si sa che arrivare a pochi giorni prima della Vigilia o addirittura poche ore prima del fatidico giorno potrebbe metterci in difficoltà per due motivi: prezzi altissimi e rischio di non trovare ciò che cerchiamo. Ecco perché nelle settimane antecedenti il Natale bisognerebbe iniziare a comprare alimenti come carne e pesce che possono essere congelati.

Il secondo punto riguarda l’alcool. E’ vero che bisogna brindare e festeggiare, ma bisogna essere molto limitati. Anche perchè stiamo parlando di un qualcosa che costa molto e che potrebbe gravare sul budget.

Sfruttare le offerte è una cosa che bisognerebbe sempre fare, stavolta ancora di più. Magari fare un giro ai grandi centri commerciali o scaricare App che ci indicano i supermarket più vicini che hanno le offerte sarebbe ottimo.

Infine regolarsi con le porzioni. Molto spesso pensiamo che ‘fare bella figura’ equivalga a ‘mangiare in modo esagerato’. Ricordiamo che il periodo natalizio è pieno di cibo in ogni casa in cui si va. Dolci, pizze, brindisi, alle volte si arriva alla cena della Vigilia già sazi. Ecco perchè bisogna calcolare bene il cibo da portare in tavola, senza esagerare e senza sprechi. Questo farà sì che si eviti di gettar via cibo e che si eviti di spendere molto più denaro di quanto basterebbe in realtà.