Guidare non è difficile! Quando sei in auto non commettere questi errori e andrà tutto bene

Tutti commettiamo questi errori mentre siamo in auto e soprattutto mentre guidiamo: stai molto attento, perché sono pericolosissimi!

Italiani, popolo di buona forchetta, di artisti e di guidatori…o si fa per dire! Difatti scommettiamo tutto ciò che volete di quanto, in una comitiva di amici, ce ne sia uno che affermi di essere un pilota di formula 1 nato.

Abbiamo indovinato? Magari è lo stesso che ci critica quando parcheggiamo o siamo in strada per poi scoprire che non rispetta neppure il sorpasso solo a destra o dare la precedenza sulle rotonde. Secondo alcuni dati di Autostrade per l’Italia, commettiamo alcuni errori terrificanti quando siamo alla guida, che alzano del 70% il rischio di incidenti, nella maggior parte dei casi anche gravi. Ma quali sono nello specifico? Ve lo sveliamo in questa utile ed interessante guida

LEGGI ANCHE: E’ questo il metodo migliore! La tua auto profumerà talmente che non vorrai più scendere

Questi errori quando sei in auto sono imperdonabili: ecco perché non dovresti prestare molta attenzione!

Come ben sappiamo, purtroppo, le cattive abitudini sono difficili da scardinare e quelle che attuiamo alla guida sono proprio imperdonabili. Bisogna ammetterlo, noi italiani quando siamo in auto siamo sempre molto distratti, non prestiamo attenzione al 100% e il più delle volte tendiamo a cercare la ragione laddove non ci sia. Nonostante si ci possa considerare degli ottimi guidatori, non basta saper guidare la macchina, ma bisogna considerare tutta una serie di fattori. Ecco perché noi di Mammastyle.it oggi, vogliamo svelarvi i 5 errori più gravi che commettiamo quando siamo in auto e alla guida

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

  1. Non mettere la freccia: gli indicatori di direzione, comunemente chiamati frecce, dagli italiani non vengono completamente considerati. Il loro impiego non è facoltativo o una scelta del conducente, bensì un vero e proprio obbligo di legge previsto dall’articolo 154 del Codice della Strada. Esse servono quindi a indicare un cambio di corsia, di direzione, inversione di marcia e devono sempre essere utilizzate in largo anticipo affinché gli altri guidatori sappiamo sempre in tempo le nostre intenzioni.
  2. Guardare il cellulare: c’è chi lo ammette e chi mente spudoratamente, ma tutti noi quando siamo alla guida controlliamo per un secondo il display del cellulare, anche solo per guardare l’orario o se è arrivato un messaggio. Questo è uno degli errori più fatali che si possano commettere! Basta solo una rapida occhiata per poter causare incidenti, tamponamenti o investimenti anche gravi. Considerate questo. Percorrere una strada a 70 km orari e distogliere lo sguardo per soli 5 secondi, equivale a percorrere 100 metri alla guida completamente bendati. Secondo la Polizia Stradale, mandare un messaggio durante la guida aumenta il rischio di fare un incidente almeno di 8 volte.

    errori auto
    3 italiani su 5 non indossano la cintura di sicurezza. Ricordiamo che oltre ad un grave rischio per la propria salute, non usarla prevede multe salate e ritiro di patente
    Foto di freestocks-photos da Pixabay
  3. Non considerare la distanza di sicurezza: per calcolare la distanza di sicurezza più idonea, dovremmo dividere la nostra velocità per 10 ed elevare il risultato al quadrato. Troppo difficile? Bene, basta tenere a mente qualche piccolo trucchetto. Ad esempio, se percorriamo una strada ad una velocità media di 100 km/h, dividendola otterremo 10, che elevato al quadrato farà 100. Quindi la distanza di sicurezza dovrà essere di 100 metri. Nella maggior parte dei casi, questa misura dagli italiani non viene mai rispettata.
  4. Guida in autostrada: spesso in autostrada ci sentiamo più liberi di premere maggiormente il piede sull’acceleratore, ma la maggior parte degli incidenti scaturisce proprio in questo luogo. Specialmente quando ci si immette nella corsia di accelerazione, si ha l’abitudine di diminuire notevolmente la velocità, ma è un errore! Difatti, se si chiama così un motivo ci sarà. Va da sé ricordare che chi si trova già in corsia, dovrà lasciare la prima libera per permettere la libera intromissione a colui che entra.
  5. Svolta a sinistra: noi italiani, per ottenere la ragione faremmo di tutto, però poi ci ritroviamo con la bocca tappata perché le regole della strada parlano chiaro! Ad un incrocio, in mancanza di segnaletica, vige sempre e comunque la regola della precedenza a destra. Quindi quest’ultima sarà sempre impegnata negli svolti a sinistra, tenendo in considerazione chi abbiamo di fronte e sui lati. Ricordandosi questo, la nostra guida sarà sempre sicura!