Non gettare mai più le bucce delle cipolle! Quello che puoi farci è da rimanere a bocca aperta

Sapevi che le bucce delle cipolle non andrebbero mai buttate? Ti svelo un segreto che le riguarda, non riuscirai a crederci!

La cipolla, insieme all’aglio e al sedano, è l’ingrediente base di tantissime preparazioni, simbolo chiave di tutta la cucina italiana. Gustata nel soffritto per insaporire carne e pesce, cotta alla genovese in cui il suo sapore si sprigiona notevolmente, al forno insieme alle patate e assaporata anche cruda nelle insalate. Insomma, non si può dire che sia poco apprezzata! Eppure, spesso commettiamo un grande errore, ovvero quella di sbucciarla e gettare le bucce. Ma se vi dicessimo che proprio queste possono venirci in aiuto per tutta una serie di fattori, specialmente nei periodi più freddi dell’inverno? Rimanete con noi, oggi vi sveliamo come utilizzarle in modo geniale!

LEGGI ANCHE: Incredibile! Ecco cosa succede al tuo corpo se mandi giù uno spicchio d’aglio

Le bucce delle cipolle non dovrebbero mai essere gettate: conosci il loro segreto? Te lo sveliamo noi

La cipolla, oltre ad essere come appena detto, l’elemento base di tantissime ricette, contiene tutta una serie di proprietà benefiche che ormai quasi tutti conosciamo. Ma se vi dicessimo che gli stessi benefici potremmo ritrovarli anche all’interno delle bucce? Ecco perché non andrebbero mai gettate!

bucce cipolle
Conservate le varie bucce all’interno di un barattolo con chiusura ermetica, potremo utilizzarle ogni qualvolta vorremo!
Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

Difatti, grazie a loro è possibile preparare una tisana curativa davvero potente, specifica per l’inverno. Ma perché? Le bucce contengono flavonoidi, fibre e tutta una serie di vitamine come la A, la C, la B e la E. Utile nella digestione grazie alla presenza di ferro, potassio, magnesio, efficace nel rinforzamento delle ossa grazie all’alta presenza di calcio ed efficace contro i raffreddori, le bronchiti e la febbre. I flavonoidi stimolano la diuresi, la glucochinina invece è un ormone vegetale dall’azione antidiabetica. Insomma, ha un sacco di proprietà che possono essere decisamente sfruttate! Basterà far bollire 3 o 4 bucce all’interno di un pentolino con dell’acqua per circa 20 minuti. Quando il composto avrà assunto una colorazione bruna spegniamo il fuoco, filtriamo e zuccheriamo a piacere, bevendo ancora il tutto ben caldo. Se gustata la sera, questa preziosa tisana è in grado di assumere un effetto leggermente sedativo, utile quindi contro l’insonnia o disturbi del sonno. Non preoccupatevi, poiché l’odore non sarà persistente e non darà grossi problemi all’alito. Bevetene in quantità durante l’inverno ed avrete sempre una salute di ferro!