Sembrano fritti ma non lo sono e se ne assaggi uno sarà una festa: oggi ti mostro come preparare questi deliziosi calamari impanati

Prepara così i calamari impanati e senza avere bisogno di friggerli otterrai un risultato davvero delizioso: saranno leggerissimi. 

calamari impanati
Non avrai bisogno di friggere: questi calamari impanati saranno perfetti così! Foto di martin miranda da Pixabay

Ci sono alcune cose, che esprimono il loro massimo sapore soltanto se fritti. Infondo sappiamo tutti benissimo, che una cosa più è unta e più risulterà gustosa. E seppur non proprio salutare, come si può mai rinunciare ad un bel piatto di patatine fritte o ad una bella frittura di pesce? Ed oggi vogliamo parlarvi proprio di quest’ultima, in modo particolare di quei gustosissimi tondi di calamari impanati, che in genere, siamo abituati a mangiare belli unti. Ma, se volete mantenere la linea, senza rinunciare al loro incredibile sapore, stiamo per mostrarvi un trucchetto che li renderà perfetti anche senza doverli tuffare in litri e litri di olio. Il risultato sarà davvero straordinario e non noterete affatto la differenza.

LEGGI ANCHE: La frittura di calamari ti viene sempre gommosa? Forse sbagli in questo passaggio, è questo il metodo giusto

Prepara così i calamari impanati e dirai addio ai sensi di colpa: saranno davvero light

I calamari impanati, sono un piatto davvero gustoso. Seppur i calamari non siano particolarmente calorici, preparali in questo modo e quindi usare la frittura come metodo di cottura, li rende non propriamente leggeri. Ma, se anche voi siete amanti di questa pietanza e vi piace concederveli almeno una volta alla settimana, sappiate che da oggi potrete farlo senza sensi di colpa. Infatti, quello che vi mostreremo tra poco, sarà una valida alternativa per preparali e per gustarli senza sensi di colpa.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

La prima cosa importante per la buona riuscita della ricetta, è quella di procurarvi dei calamari di qualità. Una volta fatto questo puliteli e tagliateli a rondelle. Se non sapete come pulirli, seguite i nostro consigli cliccando qui. Una volta puliti e lavati, con un foglio di carta assorbente asciugateli per bene. Adesso impanateli con la farina di semola. Prendete ora una teglia da forno, rivestila con della carta d’alluminio e disponete i vostri anelli di calamaro ben distanziati tra loro. Aggiungete un filo d’olio e chiudete con un altro foglio di alluminio. Ora non vi resterà che infornarli a 180 gradi per 15 minuti ed il gioco è fatto. Estraeteli dal forno, salateli e gustate la loro incredibile croccantezza.  Saranno gustosi e leggerissimi.