Non dovresti mai dimenticarti del frigorifero durante un viaggio: non immagini la motivazione!

Se hai già organizzato un viaggio per concederti un po’ di sano relax, non dovresti mai dimenticarti del frigorifero: ecco il motivo!

Eccoci qui, abbiamo finalmente tutto pronto per affrontare il nostro viaggio in totale relax, dopo un anno particolare come quello vissuto tutti noi meritiamo un bel viaggetto in famiglia, magari in macchina con il vento che ci accarezza i capelli ed il viso ed il mare che ci fa da sfondo. Possiamo decidere di mancare solo un weekend, una settimana oppure addirittura affittare una casa al mare per un mese, poco importa, l’importante è rilassarsi completamente! Eppure, quando si parte per qualche meta, tendiamo a non considerare un aspetto molto importante: gli elettrodomestici, in particolare il nostro frigorifero. Che cosa bisogna fare? Bisogna spegnerlo oppure lasciarlo acceso? E’ opportuno scongelare tutta la roba all’interno del congelatore oppure lasciare le cose così come sono? Proviamo a rispondere a tutte queste domande utili, il motivo per cui dovremmo agire è molto semplice!

LEGGI ANCHE: Frigorifero in blackout? Come salvare i cibi in caso di mancanza di corrente

Non trascurare il frigorifero prima di un viaggio: il motivo potrebbe sorprenderti!

Molti in realtà si pongono la domanda fatidica poco prima di viaggiare: cosa fare con il frigorifero? E’ giusto staccare la spina oppure bisogna lasciarlo acceso? Rispondendo alle domande possiamo dire che in realtà le soluzioni possono essere corrette entrambe. Un frigorifero di vecchia generazione andrà a consumare molta più energia elettrica rispetto ad uno di nuova generazione, tendenzialmente con risparmio energetico già integrato nelle varie funzionalità. Quindi nel primo caso staccarlo completamente dalla presa di corrente può essere una giusta soluzione nel momento in cui si manchi per più di una settimana. Ovviamente i cibi all’interno devono essere completamente consumati specialmente frutta, verdura e/o carni e pesci.

frigorifero viaggio
Gli unici alimenti da poter lasciare all’interno del frigorifero sono quelli a lunga conservazione, quindi salse imbottigliate, marmellate o prodotti in salamoia a patto che siano ben chiusi ermeticamente
Foto di Meine Reise geht hier leider zu Ende. Märchen beginnen mit da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

Nel caso in cui si disponga di un frigorifero di nuova generazione invece, basterà cercare tra le funzionalità la modalità vacation, altro non è che un pulsantino capace di far inserire in tutto il frigorifero una sorta di ‘mantenimento’ della temperatura, utile quindise manchiamo da casa per circa 4/5 giorni. Il frigorifero, non venendo aperto in nostra assenza avrà la possibilità di mantenere i nostri cibi e allo stesso tempo risparmiare energia elettrica, alleggerendo di gran lunga la bolletta della luce in quel periodo. Se invece sappiamo già che il nostro viaggio sarà abbastanza lungo o ci trasferiremo in casa al mare, svuotiamolo completamente, compreso il congelatore e lasciamo aperte le porte in modo da impedire la formazione di muffa o cattivi odori. Se il nostro frigorifero produce del ghiaccio perché non dotato della funzionalità no-frost, ricordiamoci di eliminarlo completamente prima di staccarlo poiché altrimenti potremmo ritrovarci una pozza d’acqua che potrebbe raggiungere altri fili risultando pericolosa.