Pranzo in spiaggia: così non ti stressi! Come organizzarlo al meglio in 5 minuti

Se organizzare il pranzo in spiaggia è sempre fonte di stress, non preoccuparti! Oggi ti insegniamo come renderlo allegro e a prova di stanchezza!

Mamme e papà di tutto il mondo, ammettetelo: organizzare il pranzo in spiaggia è un vero stress! Nessuno qui vi giudicherà, potete sfogarvi senza alcun problema. Sappiamo molto bene come il riempire le borse del mare, preparare il cibo per i bambini, per noi adulti, mettere in freddo bibite diverse per ogni figlio, dover fare i conti con sabbia, forchette che cadono, capricci e chi più ne ha più ne metta possa essere davvero stancante tanto da scegliere a volte di rimanere in casa pur di non affrontare tutto questo. Noi oggi però vogliamo aiutarvi a rendere la vostra giornata da trascorrere al mare un momento di assoluto relax e soprattutto come affrontare il pranzo con divertimento, gusto ed allegria. Vediamo insieme cosa bisogna assolutamente fare

LEGGI ANCHE: Sandwich d’aMare: perfetti per la spiaggia ed un pranzo leggero e goloso

Pranzo in spiaggia: ecco ciò che ti porta allo stress, non farlo più! Scopriamo perché

Caricarsi di borse infinite, preparare più portate o menù specifici per ogni bambino porta inesorabilmente a stressarsi specialmente se siamo una famiglia numerosa e dobbiamo accontentare e soddisfare esigenze e richieste disparate. Come ben sappiamo andare al mare significa doversi rilassare, godersi a pieno la brezza marina, le onde ed il sole sulla pelle e per questo noi oggi vogliamo darvi qualche dritta su come rendere il pranzo in spiaggia un momento di assoluto relax. Vediamo insieme qualche utile consiglio

pranzo spiaggia
Evitiamo di preparare paste al sugo di carne oppure frittate di patate in quanto poco digeribili. Nell’attesa che i bambini possano tornare a fare il bagno ricordiamoci di portare qualche gioco di società da fare tutti insieme per evitare che possano annoiarsi
Foto di Nadine Asfour da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

  • Decidi un unico menù: spesso i bambini al mare tendono a richiedere la qualsiasi, dal semplice panino imbottito a piatti di pasta al sugo o con il pesto ma questo oltre ad essere poco adatto ad un pasto leggero sotto il sole, inesorabilmente ci porta a dover riempire le borse con troppi contenitori. Scegliamo un piatto unico che possa soddisfare tutti come ad esempio un’insalata di pasta, un’insalatona fresca con olive, tonno, pomodorini, cetriolo e mais che piace molto ai bambini oppure viriamo sulla scelta di tramezzini farciti, leggeri e sfiziosi.
  • Non utilizzare troppi contenitori: dividere le pietanze con troppi contenitori non solo renderebbe la borsa del pranzo troppo pesante ma anche ingombrante. Se ad esempio abbiamo deciso di preparare solo tramezzini o panini imbottini, avvolgiamoli in pellicola per alimenti ed inseriamo in un piccolo contenitore eventuali posate, bicchieri ed in un altro qualche piatto. In questo modo la borsa sarà molto leggera!
  • Utilizziamo il monouso: spesso quando portiamo in spiaggia paste o secondi, ci armiamo di milioni di posate e piatti portati direttamente da casa che, una volta tornati dal mare, stanchi per come siamo, dovremmo ovviamente lavare. Optiamo invece per bicchieri, posate, piatti o vaschette monouso da gettare direttamente nei bidoni della differenziata una volta terminato il pranzo, in questo modo non avremo l’incombenza di dover pulire anche a fine giornata. Se i nostri bambini faranno cadere le posate o i bicchieri sulla sabbia basterà raccoglierli, gettarli e sostituirli con altri nuovi che andranno anch’essi poi gettati. In questo modo il nostro pranzo sarà sempre un momento di piacere e relax!