Stasera ti svelo i segreti per una frittura di pesce perfetta: scopri gli errori che non dovresti mai commettere

Forse non lo sai, ma se commetti questi errori la tua frittura di pesce risulterà poco saporita, scopri cosa non dovresti mai fare.

errori frittura di pesce
Scopri gli errori che rovinano la tua frittura di pesce. Foto di Depistotele da Pixabay

La frittura di pesce, è un secondo piatto davvero delizioso. Consiste nell’impanare il pesce, come gamberetti, calamari, triglie e cosi via e tuffarle in una bella pentola d’olio. Il risultato saranno tanti piccoli pesciolini gustosi e croccanti. Anche se all’apparenza può sembrare una preparazione estremamente facile, in realtà cela delle insidie che possono influire negativamente sul risultato. Non sono altro che piccoli errori, spesso commessi involontariamente, ma che possono rovinare il risultato finale. Quello che avrete non sarà quindi una frittura croccante e fragrante, ma senza sapore e molliccia. Ma allora come evitare che questo accada? Stasera vi sveliamo i nostri segreti e vedrete che se messi in atto subito, avrete un risultato eccellente.

LEGGI ANCHE: La frittura di calamari ti viene sempre gommosa? Forse sbagli in questo passaggio, è questo il metodo giusto

Scopri gli errori da non commettere se vuoi ottenere una frittura di pesce croccante

In passato ci siamo già dedicati alla frittura del pesce e vi abbiamo mostrato un segreto per una panatura perfetta. Vi abbiamo mostrato come con la semola rimacinata, l’effetto è totalmente differente, rispetto alla classica farina. E stasera, vi sveleremo altri piccoli trucchetti per una frittura degna dei migliori chef stellati.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

La prima cosa da fare quindi, è quella di panare il pesce con la farina di semola. Mi raccomando però, prima di panali, assicuratevi che siano perfettamente asciutti. Dopodiché un’altra cosa molto importante da fare è quella di usare un buon olio per friggere che avendo un punto di fumo molto alto, eviterà che si bruci troppo in fretta. Inoltre se vedete che all’interno della pentola ci sono residui di cibo o farina, procedete subito ad eliminali. Friggete pochi pezzi per volta e solo quando l’olio avrà raggiunto la massima temperatura. Per verificare questo, vi basterà immergere un piccolo stuzzicadenti, se si formano delle bollicine, l’olio è pronto. Ed infine salate il vostro pesce solo quando sarà leggermente intiepidito, in questo modo il sale non si scioglierà con il calore e non inumidirà il vostro pesce.