Diventa mamma a 63 anni grazie all’ovodonazione: scopri di cosa si tratta

E’ diventa mamma per la prima volta a 63 anni. L’incredibile notizia arriva dalla Calabria dove all’ospedale Sacro Cuore Greco di Cosenza è stato partorito il piccolo Emanuele, uno dei primi bimbi nati grazie all’ovodonazione: ecco di cosa si tratta

gravidanza ovodonazione metodo
Ovodonazione: la pratica scientifica che aiuta le donne a diventare madri dopo i 40 anni

Emanuele è nato lunedi scorso all’ospedale Sacro Cuore Greco di Cosenza e sta bene come la sua mamma. Sembrerebbe una notizia come tante ma in realtà la nascita di questo bambino ha qualcosa di davvero incredibile. La mamma che l’ha partorito ha infatti 63 anni e per averlo si è sottoposta all’ovodonazione.

Questa pratica, eccezionale quanto innovativa, è stata approvata in Italia nel 2014 e consente ad ogni donna di poter diventare madre independentemente dall’età. E’ dunque una nuova speranza che la scienza offre alle donne che hanno intenzione di voler diventare madri e di avere dei bambini senza per forza rispettare il cosidetto “orologio biologico”.

LEGGI ANCHE: Sei in dolce attesa? Scopri come affrontare la gravidanza durante questa stagione!

Ovodonazione: scopri i dettagli della pratica che aiuta ad avere un bambino dopo i 40 anni

Come la mamma del piccolo Emanuele anche molte altre donne potranno quindi scegliere la pratica dell’ovodonazione. Tecnica questa che, come abbiamo detto, consente ad una donna di diventare mamma anche ben oltre il suo limite d’età. Ma come funziona nel dettaglio? Spesso quando pensiamo alla pratica della fecondazione assistita pensiamo soprattutto alla cosidetta donazione degli spermatozoi ma in realtà esiste e può avvenire anche una vera e propria donazione da donna a donna. Un modo cioè in cui le donne possono ricevere un ovocita direttamente da un’altra donna che dovrà poi essere fecondato dagli spermatozoi del partner e successivamente impiantato nell’utero della futura mamma.

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI

Diventa mamma a 63 anni: primo caso in Italia

L’evento che è avvenuto in Calabria, oltre ad essere eccezionale, è anche il primo accaduto in Italia. L’ospedale infatti, in una nota diffusa poco dopo il parto della donna, tiene a specificare che l’età anagrafica per diventare mamme si è notevolmente spostata rispetto alle classiche linee guide che impongono 43 anni di età per la fecondazione assistita e 50 per quella eterologa e dunque resta aperta la possibilità che molte altre donne decidano di diventare madri anche ben oltre la soglia stabilita dal proprio orologio biologico. Motivo questo che ci porterà a vedere sempre più madri anziani o per giunta single.

LEGGI ANCHE: Gravidanza: sapete scegliere l’ospedale migliore per il parto? Seguite queste dritte!

Con la nascita del piccolo Emanuele, infatti, si è aperta una nuova pagina di letteratura scientifica che sarà senz’altro studiata approfonditamente.