Sei incinta e devi prendere un aereo? Ecco quello che dovresti assolutamente sapere prima di imbarcarti!

Che sia per motivi di svago o di lavoro, a breve devi prendere un aereo ma sei incinta. Questo sicuramente ti destabilizza un po’, ma non preoccuparti, sono qui per dirti tutto!

viaggio aereo
Non spaventarti se devi viaggiare in aereo, informati tramite il tuo medico se puoi farlo e verifica quali regole vengono applicate dalle varie compagnie aeree! Foto di Free-Photos da Pixabay)

PER ALTRE NOVITA’ E CONSIGLI SEGUICI SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Ormai, non ci sono più molti preconcetti sul viaggiare mentre si aspetta un bambino, certo se sei arrivata quasi al termine della gravidanza, è d’obbligo che prima di prendere un aereo ti informi per bene sulle possibili conseguenze che un viaggio apporterebbe a te e al piccolo in arrivo.

Leggi anche: Il tuo lavoro è fare la mamma? Scopri subito quanto sei importante e quanto vali: ne stanno parlando tutti!

Ecco cosa devi sapere se prendi un aereo mentre sei incinta: devi prendere alcune importantissime precauzioni!

viaggio aereo
Se sei incinta e devi volare, parlane con il tuo medico che ti darà preziose indicazioni sulle precauzioni da adottare per affrontare il viaggio in totale sicurezza! (Foto di Free-Photos da Pixabay)

 Leggi anche: Vacanze 2021: ecco le mete economiche e perfette per tutte le tasche, a misura di bambino!

Il primo consiglio che mi sento di darti è: stai tranquilla e non allarmarti subito, puoi ancora viaggiare quasi tranquillamente, scopriamo insieme l’iter da seguire e cosa devi fare.

  1. Parlane con il tuo medico: se sei oltre il settimo mese (ma anche prima), per precauzione, effettua un controllo ginecologico spiegando al tuo dottore: la destinazione, la durata del volo, come ti muoverai sul luogo (se in auto, in treno ecc…) e tutto ciò che ti riguarda. Parla di tutto chiaramente con lui, sempre.
  2. Informati presso la compagni aerea: alcune compagnie non accettano prenotazioni per donne che superano la 28° o la 36° settimana di gravidanza. Alcune richiedono un certificato di “idoneità al volo” rilasciato dal ginecologo personale, mentre altre ancora chiedono alla futura mamma una visita presso un medico specializzato messo a disposizione dalla stessa compagnia aerea.
  3. Pressurizzazione: i medici concordano che, se non si hanno problemi cardio-circolatori, la pressurizzazione delle cabine non provoca problemi particolari.
  4. Tempi di volo: si consiglia di effettuare un viaggio breve e che non superi le 4-5 ore, anche se in condizioni di salute perfette. Per evitare brutti inconvenienti parlarne sempre preventivamente con il tuo medico.
  5. Non può volare: chi sta affrontando una gravidanza a rischio, chi soffre di ipertensione, diabete e altre patologie con la possibilità che possa verificarsi un parto prematuro.