Compleanno in zona gialla? Come organizzarlo rispettando tutte le norme di legge

Con l’avvento della tanto attesa zona gialla, è possibile realmente organizzare il proprio compleanno con amici e parenti? Scopriamolo 

Siamo finalmente entrati in zona gialla ed è molto probabile che qualcuno di noi faccia il compleanno e voglia festeggiarlo con amici e parenti. Sorgono, tuttavia, alcune importanti domande che generano sempre un po’ di confusione. E’ possibile organizzare una festa in casa per festeggiarlo in allegria e compagnia? Posso eventualmente organizzare una mini festicciola con musica e buon cibo? Sono queste alcune delle domande che molti si stanno ponendo poiché con il nuovo decreto anche i ristoranti ed i bar possono effettuare servizio al tavolo all’aperto anche a cena, oltre al pranzo. Vediamo allora insieme se è effettivamente possibile organizzare il proprio compleanno con gli amici o i parenti e se il decreto permette di festeggiarlo in compagnia

LEGGI ANCHE: Zona arancione, si può andare dal parrucchiere? Come fare se è fuori comune

Se stai pensando di organizzare il compleanno in zona gialla, ecco ciò che prima devi assolutamente sapere

Dal 26 Aprile scorso l’Italia ha visto la trasformazione di quasi tutte le regioni in zona gialla. Ciò significa allentare un po’ la presa con i divieti, sono possibili gli spostamenti tra regioni o tra comuni, è consentita la passeggiata, l’andare nei negozi, il pranzare o il cenare fuori purché entro le 22, orario che ancora perdura sull’obbligo del coprifuoco. Ma sorge spontanea una domanda: posso festeggiare il mio compleanno? E’ possibile organizzare una festa in casa con amici e parenti?

compleanno zona gialla
Se decidiamo di organizzare il nostro compleanno di sera, sarebbe più opportuno invitare i nostri amici per un aperitivo, in modo che non sorgano problemi per il coprifuoco delle 22
Foto di diapicard da Pixabay

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE PER ALTRI TRUCCHI E CONSIGLI 

La risposta a questa domanda sembrerebbe essere No. Difatti il governo ha ancora vietato le grandi feste in casa o ville private così come nei ristoranti e nei locali, tuttavia è possibile ricevere un massimo di 4 persone presso la propria abitazione esclusi i minorenni. Ciò sta a significare che non potremo festeggiare il nostro compleanno, magari un quarantesimo o un cinquantesimo con feste, balli e tante persone, ma possiamo invitare a casa un massimo di quattro amici o parenti, compresi i figli purché minori.

A questo proposito è possibile organizzarsi in modo che tutto sia a norma di legge onde evitare eventuali sanzioni. Possiamo apparecchiare la tavola in modo che ognuno rispetti ugualmente il metro di distanza utilizzando magari un tavolo lungo e rettangolare da porre in terrazza, in giardino o semplicemente in salone. Per i bambini si potrebbe adibire un piccolo tavolino a parte in modo che possano giocare in totale autonomia e tranquillità. Al fine di non dover disinfettare piatti, posate, bicchieri e tovaglie potremmo scegliere l’uso di quelli di plastica, comodi e riciclabili, in questo modo il tutto sarà più semplificato.

In questo caso sarebbe meglio evitare un buffet ma scegliere ugualmente pietanze facili da mangiare come sfoglie, paste fredde, paninetti farciti, tartine o rotolini di briseè e tramezzini. Poniamo in bagno e in qualche altro angolo della casa delle piccole confezioni di igienizzante per le mani in modo che tutti possano usufruirne spesso e lasciare i vari ambienti igienizzati specialmente se vengono aperte porte e finestre che, a tal proposito, potremmo spalancare in modo da far circolare costantemente l’aria. Se state pensando di organizzare una piccola festicciola nella casa al mare, purtroppo sarà impossibile invitare gli amici e i parenti poiché il decreto prevede lo spostamento solo per il nucleo familiare appartenente alla seconda casa e dovrà essere certificata la data eventuale di affitto o di vendita prima del 14 Gennaio 2021.